IL SEGRETO PER VIVERE FELICI-5 domande da farsi tutti i giorni// THE SECRET FOR HAPPINESS- 5 questions to answer everyday

ITALIANO

Possiamo avere tutto nella vita, ma essere ancora infelici. Come mai?

E’ perche’ non abbiamo trovato il nostro scopo, la nostra vera missione. Ebbene si, anche se il conto in banca e’ bello pieno o facciamo un lavoro interessante, oppure abbiamo la relazione perfetta …. Eppure manca quel qualcosa… cos’e’?

Nella pratica e filosofia yoga c’e’ un concetto importantissimo, quello del DHARMA. Dharma si puo’ tradurre come “dovere”.  

E qui subito si accende un campanello d’allarme: se siete come me, ricercatrici di liberta’, come puo’ essere che il dovere fare qualcosa ci possa procurare felicita’ ? Non e’ questo il concetto opposto di liberta’?

Mi piace pensare al Dharma come allo SCOPO della mia vita.

Come la mia cara insegnate di yoga Sharon Gannon mi disse, ogni giorno possiamo essere uno strumento d’ AMORE e usare le nostre abilita’ per aiutare la vita altrui.

In questo modo si soddisfano due desideri principali che abbiamo come essere umani:


1- ci sentiamo connessi e diamo ascolto  al nostro istinto di appartenenza

2- viviamo in armonia con noi stessi

Per sentirci connessi, completi ed uniti dobbiamo soddisfare il nostro dharma non solo a livello materiale ma anche spirituale. Ognuno e’ nato con una qualita’ speciale da condividere con il resto di noi.

Inizia a vederti in modo diverso: sei un organismo complesso con tantissimi componenti. Sei un’organizzazione con moltissime transazioni interne.

Ogni giorno per trovare il tuo scopo e stare bene con te stessa fatti  queste 5 domande ogni giorno quando ti svegli:


1- Oggi come posso supportare tutte le cellule del mio corpo?


2- Che azione posso compiere per essere al servizio di qualcun’altro?

3- Oggi come posso far sorridere una persona?

4- Come posso oggi  prendermi cura di me stessa?

5- Cosa posso cambiare per facilitare la comunicazione con qualcun’altro?


Piu’ viviamo con la consapevolezza della nostra missione nel mondo, piu’ ci connettiamo con la nostra verita’ e quando siamo nella nostra autenticita’, siamo noi stessi e siamo felici.


Spero che questi consigli possano aiutarti a trovare equilibrio. Fammi sapere e mandami un mail! A presto:)

ENGLISH

We can have everything in life, but still be unhappy. Why?


It is because we have not found our purpose, our true mission. Well yes, even if the bank account is full or we have an interesting job, or the perfect relationship .... Yet there might be something missing ... what is it?


In yoga philosophy there is a very important concept, that of DHARMA. Dharma can be translated as "duty".

And here a warning bell lights up: if you're like me, freedom seeker, how can it be that the duty to do something can bring happiness to us? Is this not the opposite concept of freedom?



I like to think of Dharma as the PURPOSE of my life.

Like my dear yoga teacher Sharon Gannon told me once, every day we can be an instrument of LOVE and use our skills to help others' lives.

In this way we satisfy two main desires that we have as human beings:
1- we belong

2- we live in harmony with ourselves

To feel connected, complete and united we must satisfy our dharma not only on a material but also on a spiritual level. Everyone was born with a special quality to share with the rest of us.



Start to see yourself differently: you are a complex organism with many components. You are an organization with a lot of internal transactions.



Every day to find your purpose and feel good about yourself, ask yourself these 5 questions when you wake up:

1- How can I support all the cells in my body today?

2- What action can I take to serve someone else?

3- How can I make a person smile?

4- How can I take care of myself today?

5- What can I change to facilitate communication with someone else?


The more we live with the awareness of our mission into the world, the more we feel connected with our truth and when we are in our authenticity, we are happy and content.


I hope these tips can help you find balance. Let me know! See you soon:)


 

3 semplici PRATICHE per ACCETTARE il proprio CORPO//3 PRACTICES to accept YOUR BODY

NON SI PUO’ GUARIRE UN CORPO CHE SI ODIA

Affrontiamo oggi un tema che tocca diversi aspetti umani: il PIACERSI e l’ACCETTAZIONE. Questi sono argomenti fondamentali dello yoga.

Voglio che tu sia onesto con te stesso: quante volte ti sei guardato allo specchio con amore?

Quante volte hai visto te stesso per quello che sei davvero? Quando sei felice o quando sei giu’ di morale, come giudichi il tuo corpo?

Mi sono fatta queste domande tante volte ed di sicuro la connessione corpo, mente e spirito e’ una degli elementi fondamentali per vivere una vita serena.

Nella mia ricerca e studio della pratica yoga, ho imparato ad osservare come il mondo esterno e’ interconnesso con il nostro mondo interno e come tutte le azioni che facciamo durante il giorno ci danno o ci tolgono energia.

Molte persone si accorgono del proprio corpo solo quando c’e’ qualcosa che non va, lamentandosi, invece di creare uno spazio sicuro per la guarigione di se stessi. Questo tipo di atteggiamento preclude qualsiasi tipo di guarigione.

NON SI PUO’ CURARE UN CORPO CHE SI ODIA,  perche’ se tutto nasce dall’intenzione allora concordiamo con il fatto che il disprezzo del proprio corpo, la continua autocritica che parte da uno sguardo allo specchio di troppo e  il giudicarsi inadeguati, non fanno altro che AUMENTARE il disagio e di sicuro non portano una situazione piacevole e di guarigione della nostra sfera psicofisica ed emotiva.


Oggi ti voglio dare 3 PRATICHE che possono aiutarti ad accettare il tuo CORPO:

1- SVILUPPA L’ ABILITA’ DI SENTIRE IL TUO CORPO: letteralmente tocca il tuo corpo.Il tuo viso, la tua pancia, le tue gambe... Datti un auto massaggio e ritorna nel tuo corpo. Questa e’ una pratica che insegno nelle mie classi per risorgere nel proprio corpo. Nota: all’inizio ti potra’ sembrare strano. Cerca di toccare le parti del tuo corpo che non ti piacciono con piu’ lentezza e amore. Per un massaggio ti suggerisco gli oli essenziali di Lavanda e Aroma touch di doterra che puoi comprare con questo link    https://www.doterra.com/US/en/site/lindagastaldello

2- PARLATI CON AMORE: nota i tuoi pensieri e le voci all’interno della tua testa. Chi sono? Come si rivolgono al tuo corpo? Cosa dicono? Rivolgiti al tuo corpo con amore: parla ad alta voce a te stessa per esempio: pancia ti voglio bene, capisco che quando mangio ti gonfi ma poi grazie alla digestione ritorni come prima, grazie per gli organi che prendono le sostanze dal cibo e lo tramutano in energi. Ti voglio bene pancia, scusami se a volte ti ho trascurata o criticata. Ora sono piu’ paziente con te...

3- NON COMPARARTI, AGISCI:  viviamo nell’era del social media e i nostri canali di percezione sono piu’ che mai sfasati da filtri sui social media, photoshop e l’ansia da prestazione. Quanto tempo spendi al giorno a compararti con altri? E’ irreale: non sappiamo il tempo e l’evoluzione della persona a cui ci compariamo.  Facciamo un’azione CONCRETA che ci porti alla nostra realizzazione e accettazione.

Spero che queste semplici pratiche di accettazione ti aiutino a considerati come se tu fossi la tua migliore amica.

Fammi sapere se ti aiutano, lascia un commento per condividere i tuoi pensieri e iscriviti alla mia Newsletter, non te ne pentirai!


YOU CAN’T HEAL IF YOU HATE YOUR BODY

Today we face a theme that touches on a main human challange: Self ACCEPTANCE, a fundamental topic for self love.

Be honest: how many times have you looked at yourself in the mirror with love?How many times have you seen yourself for what you really are? When you're happy or when you're feeling down, how do you judge your body?

I have asked myself those questions many times and for sure the connection body, mind and spirit is one of the fundamental elements for living a content life.

As a yoga students a practitioner, I learned to observe how the external world is interconnected with our internal world and how all the actions we do during the day give us or take away our energy.

Many people notice their body only when something is wrong with it,  complaining, instead of creating a safe space for self healing. This type of attitude precludes any kind of real healing.


YOU CAN NOT HEAL A BODY THAT YOU HATE, because if everything comes from the intention we can agree with the fact that the continuous self-criticism that starts from looking in the mirror a bit too long, the inadequate judgment, does nothing but INCREASE the discomfort and certainly does not bring a pleasant state for into our psychophysical and emotional sphere.


I want to give you  3 SIMPLE PRACTICES that can help you discover and accept your body, so you can start the real healing.

1- DEVELOP THE ABILITY TO FEEL YOUR BODY: literally touch your body. Your face, your tummy, your legs ... Give yourself a massage and go back into your body. This is a practice that I teach in my classes to RISE in one's body. Note: at first it may seem strange to you. Try to touch the parts of your body that you do not like with slowness and love. I also suggest you use the essential oils of Lavender and Aroma touch of doterra that you can buy through this link https://www.doterra.com/US/en/site/lindagastaldello.

2- SPEAKING WITH LOVE: note your thoughts and voices inside your head. Who are they? How do they appeal to your body? What they say? Talk nicely to your body: speak aloud to yourself for example: belly I love you, I understand that when I eat you get swollen but then thanks to the digestion you come back as before, thanks to the organs that take substances from food and they turn it into energy. I love you belly, I'm sorry if sometimes I neglected or criticized you. Now I'm more patient with you ...

3- DO NOT COMPARE, ACT: we live in the social media age and our channels are more than ever displaced by filters on social media, photoshop and  that creates performance anxiety. How much time do you spend a day comparing with others? It is unreal: we do not know the time and the evolution of the person we are comparing ourselves to. Instead let’s make a CONCRETE action, that  can lead us to our realization and acceptance of the body.


I hope those simple acceptance practices will help you to consider yourself as if you were your best friend.



Let me know if they help you further and  leave a comment to share your thoughts and subscribe to my Newsletter, you will not regret it!




 

La Mindfulness anche alla guida

Ma chi l’ha detto che ci serve un cuscino e una stanza silenziosa per le pratiche di meditazione e mindfulness?
Una delle componenti principali della mindfulness e’ il rimanere concentrati sull’ esperienza del momento presente ed e’ possibile (e necessario) riuscire a farlo in tutte le situazioni, specialmente quelle piu’ frustranti, per esempio alla guida della macchina nel traffico di Manhattan!


Infatti sono le situazioni in cui ci sentiamo piu’ frustrati che richiedono da parte nostra l’attenzione nel momento presente per capire che abbiamo ancora una possibilita’ di scelta e con questa consapevolezza di spazio interiore.
Vedi, essere frustrati da una situazione come guidare la macchina ed essere bloccati nel traffico, con i bimbi da andare a prendere a scuola, una lezione di yoga da insegnare e i minuti contati e’ totalmente normale. Sono umana dopotutto, no?


Certo che si ma ho due modi di reagire: posso farlo in modo negativo e aggressivo scegliendo di sfogare la mia frustrazione su me stessa e gli altri (mmmm non un comportamento da yogi) oppure scegliere di vedere la situazione da un altro punto di vista: sono stata io a creare queste condizioni per me stessa e non posso controllare gli imprevisti del traffico pomeridiano di Manhattan, quindi che fare in QUESTO MOMENTO?
La mia regola numero uno e’ di RESPIRARE LENTAMENTE…. SLOW DOWN.

La rabbia e la frustrazione sono emozioni con gli steroidi. Fai un minuto di respirazione lenta in cui ti concentri sul ritmo del respiro contando quattro tempi nell’inspirazione e 4 tempi nell’espirazione. Nota come si crea immediatamente uno spazio tra te e la situazione. Continua questa tecnica di respiro finche non ti senti piu trascianata dall’emozione.
La seconda regola e’ far tacere immediatamente quella voce negativa all’interno della tua testa che inizia ad parlare a raffica e a farci sentire in colpa. Chi e’ quella voce, a chi si rivolge, a chi appartiene? Sei tu o e’ qualcun’ altro? Chiunque sia INTERROMPI questa conversazione che non porta da nessuna parte e ti fa solo abbassare la vibrazione: cambia musica!
Prepara una playlist intelligente di MANTRA che possono aiutarti a cambiare il mood! I mantra sono delle parole in sanskrito o in un’atra lingua con una carica positiva. La mente si concentra nella ripetizione di queste parole, possono essere multiple, e nella vibrazione che trasportano.


Canta o ripeti preferibilmente ad alta voce il tuo mantra preferito e nota come la tua vibrazione inizia a cambiare – in positivo, se la voce ritorna, alza il volume del mantra!
Il terzo consiglio che vi posso dare e’ di usare degli oli essenziali che immediatamente agiscono sulle vostre emozioni e supportano il rilascio di ormoni che promuovono il rilassamento. Ora potete anche trovare dei diffusori di oli da macchina, ma che una boccetta Roll-on puo’ essere applicata sul collo o sui polsi proprio come se fosse un profumo. Fatemi sapere se vi serve supporto sugli oli mi piacerebbe aiutarvi!


Sicuramente ci saranno altre situazioni in cui rimarro’ nel traffico della City o bloccata, ma ora che pratico meditazione constantemente posso utilizzare questi semplici metodi per aumentare la mia vibrazione positiva e rimanere concentrata nel momento.

 

Practice these 4 fundamentals to live your dream life- 4 pratiche per vivere una vita da sogno

Hello friends!

There are a few things I am really good at keeping consistent in my life because they are indispensable for my overall wellbeing.

You see, inside my heart I always knew that living aligned with my truth without compromising who I really am is essential to create ANYTHING that is valuable, everlasting and to bring happiness in my life...in other word to live with purpose.

During the past ten years I tried a lot of different things to find that everlasting joy within myself:  from traveling all over the world to escape reality, from isolation into studies to wanting to be part of a tribe, from working out religiously to experimenting with the latest healthy food diet and supplements, from being a single independent woman to becoming a fierce mother and partner. 

All of it was always underlined by a great desire of personal freedom no matter if I was in my hometown surrounded by my family or in a desert island monking out or in a yoga retreat among my best peers and teachers. 

So I asked myself what makes the difference daily to live the best life possible? It's to RISE my frequency to the frequency of LOVE which to me means feeling RESTORED, INSPIRED, SUPPORTED and EQUANIMOUS. Those are the four pillars I want everyday to fully embrace my life.

I created a method, the RISE Club, with four tools that I practice consistently which help me daily  to reduce anxiety, find more clarity, gaining self acceptance and establish a spiritual dialogue with my Self and the collective so I can make better choices for my dream life. 

With the RISE Club Classes, now I can share with you an opportunity to change prospective, work your personal architecture, connect with your soul and have the space necessary to conquer freedom over and over again all at your own time and from your home!

 

Ciao amici!

Ci sono alcune cose che mantengo consistenti nella mia vita perché sono indispensabili per il mio benessere generale.

Vedi, nel mio cuore ho sempre saputo che vivere allineata con la mia verità, senza compromessi, è essenziale per creare QUALSIASI cosa che sia preziosa, eterna e che porti felicità  ... in altre parole per vivere allineata con il mio scopo.

Negli ultimi dieci anni ho provato un sacco di cose diverse per trovare quella gioia infinita dentro di me: dal viaggiare per il mondo per sfuggire alla realtà, all'isolamento dello studio, al voler far parte di una comunita' e lavorare non stop, alla sperimentazione dell'ultima dieta alimentare sana, dall'essere una single donna indipendente a diventare madre e partner.

Tutto ciò è sempre stato sottolineato da un grande desiderio di libertà personale, a prescindere se mi fossi trovata nella mia città natale, circondata dalla mia famiglia, o in un'isola deserta o in un ritiro yoga tra i miei migliori colleghi e insegnanti.

Mi sono perciò chiesta che cosa faccia la differenza ogni giorno per vivere la miglior vita possibile?  Cio’ che ho scoperto, ma che intuitivamente ho sempre saputo, e’ la necessita’ di alzare la mia frequenza a parità  della frequenza d' AMORE. Il lavoro allora e’ creare le condizioni necessarie per sentirmi RISTRUTTURATA, ISPIRATA, SUPPORTATA ed EQUANIME. Questi sono i quattro pilastri che ho scoperto essere indispensabili ogni giorno per abbracciare pienamente la mia vita.

Ho creato un metodo, il Rise Club, con quattro strumenti che pratico constantemente e che mi aiutano quotidianamente a ridurre ansia, trovare più chiarezza, ottenere l'auto accettazione e a stabilire un dialogo spirituale con il mio Sé e la collettività in modo da poter fare scelte migliori per la mia vita.

Con le Classi del RISE Club , ora posso condividere con voi un'opportunità per aiutarvi a cambiare prospettiva, lavorare l' architettura personale, connettervi con la vostra anima e avere lo spazio necessario per conquistare la libertà più e più volte quando e dove volete!

 
Privacy Policy