felicita'

LA #1 TECNICA DI MINDFULNESS // THE #1 MINDFULNESS TECHNIQUE

ITALIANO

Una delle tecniche piu’ utili che ho imparato grazie alla mindfulness, e’ la capacita’ di osservare le mie tendenze.

Quante volte la nostra mente inizia ad accellerare e noi iniziamo a perdere lucidita’ e chiarezza nel nostro obiettivo? Per esempio quando aspettiamo una risposta importante al lavoro o se un’ amica non ci risponde al messaggio oppure se i nostri figli non ci ascoltano e cadiamo nella disperazione! Ti e’ mai successo?!
Immediatamente la nostra attenzione si sposta su quel determinato problema e la nostra mente inizia l’ennesima catena di pensieri deleteri e sensi di colpa. Iniziamo a vedere tutto nero, perdendo la lucidita’ del momento presente e immaginando una serie disastrosa di eventi in cui noi siamo protagoniste, vittime imprigionate nella nostra mente, senza controllo della situazione.

La soluzione yogica a questo comunissimo meccanismo di difesa del nostro sistema nervoso simpatetico, dove ci allarmiamo magari inutilmente, si chiama PRATIPAKSHA BHAVANA ed e’ discussa nel sutra 2.34 di Patanjali: quando disturbati da pensieri negativi, coltivate l’attitudine opposta.  Nella scienza questo concetto e’ stato ripreso con la tecinica di RICONFIGURAZIONE COGNITIVA, che ci lascia una scelta. E se abbiamo una scelta, ci sentiamo in controllo e ci rilassiamo. Capito dove voglio andare?

Sei sempre in controllo della tua mente anche quando ti sembra che tutto ti crolli addosso.

Se la vita ti sorride, apprezzala. Quante volte la gratitudine viene dimenticata nelle situazione belle, ma poi ci rendiamo conto un domani della nostra fortuna- quindi apprezziamo sempre la vita per non avere rimpianti!

E se la vita ti da limoni, fai una limonata :) Il che significa, che puoi sempre prendere le redini della tua felicita’!

Guarda il video qui sotto e fammi sapere che ne pensi e quando hai praticato questo concetto chiave, condividilo con noi nella community del #theRiseClub!

ENGLISH
One of the most useful things I learned thanks to mindfulness is the ability to observe my tendencies.

How often does our mind begin to accelerate and we begin to lose lucidity and clarity of our goal? For example, when we wait for an important response to work or if a friend does not respond to the message or if our children do not listen to us and we fall into despair! Has it ever happened to you?Immediately our attention shifts to that particular problem and our mind starts yet another chain of deleterious thoughts and feelings of guilt. We begin to see everything wrong, losing the lucidity of the present moment and imagining a disastrous series of events in which we are protagonists, victims imprisoned in our mind, without control of the situation.

The yogic solution to this very common defense mechanism of our sympathetic nervous system, where we are perhaps unnecessarily alarmed, is called PRATIPAKSHA BHAVANA and is discussed in Patanjali's sutra 2.34: when disturbed by negative thoughts, cultivate the opposite attitude. In science this concept has been taken up with the COGNITIVE RECONFIGURATION technology, which leaves us with a choice. And if we have a choice, we feel in control and relax. Do you understand where I want to go?

You are always in control of your mind even when it seems to you that everything collapses on you.

If life smiles at you, appreciate it. So often gratitude is forgotten in difficult situations, but lets not forget how lucky we are in every moment so we don’t have regrets!

If life gives you lemons, make lemonade :) Which means you can always take the reins of your happiness!

Watch the video below and let me know what you think. When you've practiced this key concept, share it with us in the #theRiseClub community!

Questi potrebbero essere i motivi per cui non ci riesci …// These might be the reasons why you can’t do it…

IMG_2260.png


ITALIANO

Ieri stavo parlando con un’amica del mio anno, come e’ iniziato, i goals che mi sono data, la detox della settimana scorsa... Durante la chiacchierata, mi sono resa conto che non mi ero ancora data una pacca sulla spalla per congratularmi con me stessa:) e l’ho ripetuto ad alta voce. Subito mi sono sentita meglio.

Non e’ una cosa semplice da fare per me. Sono cresciuta con un senso innato di perfezionismo, che immancabilmente mi ha portata all’autocritica e al non darmi mai abbastanza credito. Ho dovuto e devo lavorarci molto nella mia pratica spirituale di consapevolezza, per imparare ad apprezzare i miei sforzi anche quando il risultato non e’ ancora raggiunto o l’obiettivo non completato.

Se non apprezziamo i nostri sforzi, non apprezziamo la nostra volonta’ e ci allontaniamo dalla fonte di abbondanza, creando delle BARRIERE che non ci fanno arrivare ai nostri obiettivi nemmeno se lavoriamo 24 ore su 24!!

Questi sono 3 BLOCCHI che non ti fanno arrivare alla tua visione:

1- VIVERE SENZA INTENZIONALITA’.

Avere anche un grande obiettivo, ma non essere presenti con il pensiero, e quindi con la MINDFULNESS, nelle azioni giornaliere, momento dopo momento, che ci portano a destinazione. Non e’ abbastanza avere una VISION BOARD:)

2- NON SAPERE IL PERCHE’ CI MUOVIAMO IN QUELLA DIREZIONE.

Ti sei mai chiesto il perche’  vuoi ottenere quel risultato?

Quando ho capito il perche’ volevo fare qualcosa, tutto e’ cambiato. In yoga usiamo la nozione di SANKLPA, nel life coaching MISSIONE. Invece di guardare l’obiettivo dall’estero, entriamo nel suo nocciolo: cio’ che ci muove verso il risultato.

3-  COMPARARE LA NOSTRA SITUAZIONE CON ALTRE.

Pensare che l’erba del vicino e’ sempre piu’ verde, o che qualcuno ha gia’ avuto quell’idea. Se basiamo la nostra energia su questi pensieri limitanti, di sicuro non arriviamo da nessuna parte! Sei unico nell’espressione della tua dote : non confrontare le tue abilita’ con qualcun’altro. Non saprai mai le condizioni di chi ti stai comparando e da quanto ci sta lavorando. Concentrati ad ampliare le tue abilita’!

Non vedo l’ora di sapere come sta andando la tua vita. Scrivimi se hai domande o anche solo per un saluto :)

ENGLISH

Yesterday I was talking to a friend my age, how it started, the goals I gave myself, the detox from last week ... During the chat, I realized that I had not given myself a pat on the back to congratulate myself :) and I repeated it aloud. Immediately I felt better.

It's not a simple thing for me to do. I grew up with an innate sense of perfectionism, which invariably brought me to self-criticism and to never give myself enough credit. I have had to and I have to work hard on my spiritual practice of awareness, to learn to appreciate my efforts even when the result is not yet achieved or the goal is not completed.

If we do not appreciate our efforts, we do not appreciate our will and move away from the source of abundance, creating BARRIERS that do not make us reach our goals even if we work 24 hours a day!

These are 3 BLOCKS that prevent you from getting to your vision:

1- LIVING WITHOUT INTENTIONALITY.

Having a great goal is important, but not enough without being present with thoughts, and therefore with MINDFULNESS, about the daily actions, moment by moment, that lead us to our destination. It's not enough to have a VISION BOARD :)

2- DO NOT KNOW WHY WE MOVE IN THAT DIRECTION.

Have you ever wondered why you want to get that result? When I understood why I wanted to do something, everything changed. In yoga we use the notion of SANKLPA, in MISSION life coaching. Instead of looking at the target from abroad, we enter its core: what moves us towards the result.

3- COMPARE OUR SITUATION WITH OTHERS.

To think that the neighbor's grass is always greener, or that someone has already had that idea. If we base our energy on these limiting thoughts, we certainly do not get anywhere! You are unique in the expression of your dowry: do not compare your skills with someone else. You will never know the conditions of whom you are comparing and how much they are working on. Concentrate on expanding your skills!

I can not wait to know what’s going on in your life!  Write me if you have any questions or just to say Hi :)

Privacy Policy