wellness benessere

PERCHE' la SOLITUDINE e' importante- WHY ALONENESS is important

Di nuovo in viaggio per fare ciò che amo: insegnare yoga e mindfulness e per portare benessere e RINASCITA nelle vite altrui con il mio metodo del The RISE Club che appunto vuol dire Rinascere ( se vuoi conoscere vai nell’articolo precedente del blog e scarica le 4 mini pratiche gratuitamente di yoga, meditazione, coaching e fitness-i quattro pilastri del Rise Club)

Dopo aver insegnato dei bellissimi seminari a Milano, ho raccolto una messaggio da una coppetta con delle frasi d’ispirazione, che diceva: “TIME TO BE ALONE” .

Immediatamente, ho sorriso! Un’altro segno che giustamente per dare devo prendermi cura di me stessa, se voglio continuare a dare: semplice da dire e ovviamente mi ricavo del tempo per me tutti i giorni, ma e’ veramente in solitudine?

In questo video di Coaching- uno dei pilasti del Rise Club necessario per portare in pratica davvero gli insegnamenti yoga nella nostra vita- perche’ e’ importante la solitudine e come affrontarla…

Ci vediamo sulla Diretta del The Rise Club ogni Mercoledì alle 21.00

Love!

LA #1 TECNICA DI MINDFULNESS // THE #1 MINDFULNESS TECHNIQUE

ITALIANO

Una delle tecniche piu’ utili che ho imparato grazie alla mindfulness, e’ la capacita’ di osservare le mie tendenze.

Quante volte la nostra mente inizia ad accellerare e noi iniziamo a perdere lucidita’ e chiarezza nel nostro obiettivo? Per esempio quando aspettiamo una risposta importante al lavoro o se un’ amica non ci risponde al messaggio oppure se i nostri figli non ci ascoltano e cadiamo nella disperazione! Ti e’ mai successo?!
Immediatamente la nostra attenzione si sposta su quel determinato problema e la nostra mente inizia l’ennesima catena di pensieri deleteri e sensi di colpa. Iniziamo a vedere tutto nero, perdendo la lucidita’ del momento presente e immaginando una serie disastrosa di eventi in cui noi siamo protagoniste, vittime imprigionate nella nostra mente, senza controllo della situazione.

La soluzione yogica a questo comunissimo meccanismo di difesa del nostro sistema nervoso simpatetico, dove ci allarmiamo magari inutilmente, si chiama PRATIPAKSHA BHAVANA ed e’ discussa nel sutra 2.34 di Patanjali: quando disturbati da pensieri negativi, coltivate l’attitudine opposta.  Nella scienza questo concetto e’ stato ripreso con la tecinica di RICONFIGURAZIONE COGNITIVA, che ci lascia una scelta. E se abbiamo una scelta, ci sentiamo in controllo e ci rilassiamo. Capito dove voglio andare?

Sei sempre in controllo della tua mente anche quando ti sembra che tutto ti crolli addosso.

Se la vita ti sorride, apprezzala. Quante volte la gratitudine viene dimenticata nelle situazione belle, ma poi ci rendiamo conto un domani della nostra fortuna- quindi apprezziamo sempre la vita per non avere rimpianti!

E se la vita ti da limoni, fai una limonata :) Il che significa, che puoi sempre prendere le redini della tua felicita’!

Guarda il video qui sotto e fammi sapere che ne pensi e quando hai praticato questo concetto chiave, condividilo con noi nella community del #theRiseClub!

ENGLISH
One of the most useful things I learned thanks to mindfulness is the ability to observe my tendencies.

How often does our mind begin to accelerate and we begin to lose lucidity and clarity of our goal? For example, when we wait for an important response to work or if a friend does not respond to the message or if our children do not listen to us and we fall into despair! Has it ever happened to you?Immediately our attention shifts to that particular problem and our mind starts yet another chain of deleterious thoughts and feelings of guilt. We begin to see everything wrong, losing the lucidity of the present moment and imagining a disastrous series of events in which we are protagonists, victims imprisoned in our mind, without control of the situation.

The yogic solution to this very common defense mechanism of our sympathetic nervous system, where we are perhaps unnecessarily alarmed, is called PRATIPAKSHA BHAVANA and is discussed in Patanjali's sutra 2.34: when disturbed by negative thoughts, cultivate the opposite attitude. In science this concept has been taken up with the COGNITIVE RECONFIGURATION technology, which leaves us with a choice. And if we have a choice, we feel in control and relax. Do you understand where I want to go?

You are always in control of your mind even when it seems to you that everything collapses on you.

If life smiles at you, appreciate it. So often gratitude is forgotten in difficult situations, but lets not forget how lucky we are in every moment so we don’t have regrets!

If life gives you lemons, make lemonade :) Which means you can always take the reins of your happiness!

Watch the video below and let me know what you think. When you've practiced this key concept, share it with us in the #theRiseClub community!

E' tutta una questione di PONTI // It's all about the BRIDGE

ITALIANO

Ci sono tanti ponti qui a New York City, corti e lunghi. Nello yoga ci sono un sacco di versioni della posa del ponte :) Infatti la pratica si inspira alla vita e viceversa.

Il ponte per me e’ una simbolo di vita. E’ un momento di passaggio durante un cambiamento. Rappresenta l’idea di lasciar passare e lasciar andare cio’ che non ci serve piu’, per  far entrare delle novita’. Puo’ essere visto come un momento sospeso tra due situazioni e l’ abilita’ di saper stare in equilibrio su un ponte traballante ci da resistenza.

Nel video sottostante ti spiego il perche’ e’ importante!

Nella pratica Yoga l’asana del ponte si chiama SETU BANDASANA. Ci sono tante variazioni di questa posa, ma i benefici sono numerosissimi:

1- rinforza i muscoli della schiena

2- apre le spalle, il petto e l’area del cuore

3 -calma la mente e il cervello

4- rilassa

5- rafforza la parte anteriore e posteriore del corpo

6- aiuta la tiroide, regola crampi mestruali

7- regola ormoni

Entriamo in una nuova situazione in rilassatezza… fammi sapere che ne pensi e se la pratica di questo asana e il concetto energetico del video motivazionale ti aiuta a camminare da un ponte all’altro in questa avventura che e’ la vita!

ENGLISH

Here are so many bridges here in New York City, short and long.

The bridge for me is a symbol of life. It is a moment of transition during a change. It represents the idea of letting go and specifically letting go of what we do not need anymore, to bring in new things.

It can be seen as a moment suspended between two situations and the ability to be able to balance on a shaky bridge gives us strength.

Also in Yoga practice there is a pose called SETU BANDASANA, the bridge asana, There are many variations of this pose, but the benefits are numerous:

1- strengthen the back muscles

2- open the shoulders, the chest and the area of the heart

3 -calm the mind and the brain

4- relax

5- strengthens the front and back of the body

6- helps the thyroid, regulates menstrual cramps

7- regulates hormones

We enter a new situation in relaxation ... let me know what you think and if the practice of this asana and the energetic concept of the motivational video helps you to walk from one bridge to another in this adventure that is life!


Privacy Policy