life coaching

PERCHE' la SOLITUDINE e' importante- WHY ALONENESS is important

Di nuovo in viaggio per fare ciò che amo: insegnare yoga e mindfulness e per portare benessere e RINASCITA nelle vite altrui con il mio metodo del The RISE Club che appunto vuol dire Rinascere ( se vuoi conoscere vai nell’articolo precedente del blog e scarica le 4 mini pratiche gratuitamente di yoga, meditazione, coaching e fitness-i quattro pilastri del Rise Club)

Dopo aver insegnato dei bellissimi seminari a Milano, ho raccolto una messaggio da una coppetta con delle frasi d’ispirazione, che diceva: “TIME TO BE ALONE” .

Immediatamente, ho sorriso! Un’altro segno che giustamente per dare devo prendermi cura di me stessa, se voglio continuare a dare: semplice da dire e ovviamente mi ricavo del tempo per me tutti i giorni, ma e’ veramente in solitudine?

In questo video di Coaching- uno dei pilasti del Rise Club necessario per portare in pratica davvero gli insegnamenti yoga nella nostra vita- perche’ e’ importante la solitudine e come affrontarla…

Ci vediamo sulla Diretta del The Rise Club ogni Mercoledì alle 21.00

Love!

IL PERDONO per RINASCERE // This might be the reason why you can't RISE

ITALIANO

Due giorni fa era il compleanno di mio padre e mio figlio ha voluto fare un video per fare gli auguri al nonno, che mi ha sciolto il cuore. Nel frattempo, stavo preparando la mia lezione di yoga da insegnare- e come al solito, le lezioni piu’ belle nel mio caso vengono sempre ispirate dalla vita reale: ho aperto uno dei miei libri preferiti di Marianne Williamson “ A return to Love”  dove viene affrontato l’argomento del perdono, come azione fondamentale se si vuole evolvere nella nostro  IO piu’ elevato - il concetto di RISE- e in quel momento di tenerezza ho capito che qualcosa dentro di me stava guarendo. L’amore sentito in quel momento e’ stato il segnale che un pezzetto di me e’ rinato.

Veniamo al mondo per un motivo fondamentale: guarire cio’ che scopriamo non ci fa stare bene,  superando i limiti che ci sono stati dati anche involontariamente dai nostri genitori, dalla societa’, da noi stesse.

Siamo qui per lasciare un’impronta in questo mondo, a volte distorto, che possa guidare qualcun’ altro a scoprirsi e ad evolvere. In questo processo siamo state ferite, cadute, rialzate, ricadute di nuovo, ma ogni passo ci ha aiutato ad essere piu’ forti. E non si riesce a “rinascere” senza perdonare chi ci ha fatto cadere.

Una delle conquiste fondamentali dell’umanita’ e’ trasformare odio in amore attraverso il PERDONO, verso gli altri e verso se stessi- siamo stati tutti offesi o traditi.

Perdonare e’ un percorso lungo, il piu’ delle volte intimo in cui acquistamo leggerezza d’animo e amore lasciando andare rancore. Non e’ dimenticanza o sminuire cio’ che e’ successo, ma dare validita’ al momento presente con compassione ed iniziare a vedere la situazione con piu’ distacco e umanita’, capendo la vulnerabilita’ dell’ altro. Alcuni traumi possono essere davvero forti ed in  questo caso l’aiuto di uno specialista puo’ essere necessario.

Ascolta la mia meditazione guidata per il perdono:

Ricordati che e’ solo tramite il perdono che riusciamo ad avere liberta’ e un senso di rinascita e soprattutto che perdonare e’ un favore che fai a te stessa, lasciando andare questi blocchi energetici negativi e rinascere piu’ luminosa di prima.

Ci vediamo oggi alle 21.00 per la pratica del The Rise Club in diretta su Instagram e Facebook


ENGLISH

Two days ago it was my father's birthday and my son wanted to make a video to wish his grandfather a happy birthday. In the meantime, I was preparing my lesson for Sunday in my studio - and as usual the most beautiful lessons in my case are always inspired by real life: I opened one of my favorite books by Marianne Williamson "A return to Love" where the subject of forgiveness is explained as a fundamental action if we want to evolve into our higher self - also the concept of RISE. In that moment of tenderness and understanding surrounding my father and son, I realized I had something inside of me that was healing and that I needed to let go. The love felt at that moment was the signal that a piece of me was reborn through that release...through the forgiveness. 

We come to the world for a fundamental reason: to heal what we discover does not make us feel good, overcoming the limits that we have been given even involuntarily by our parents, by society, by ourselves.

We are here to leave an imprint in this world, sometimes distorted, that can guide someone else to discover and evolve. In this process we have been injured, fallen, raised, relapsed, again and again, but each step has helped us to be stronger. And you cannot "be born again" without forgiving those who made us fall.

One of mankind's fundamental achievements is to turn hate into love through FORGIVENESS, of others and of ourselves - we have all been offended or betrayed.

Forgiving is a long journey, but also the most intimate time in which we create a lightness of mind with love by letting go of a grudge. It is not forgetfulness or detracting from what has happened, but giving validity to the present moment with compassion and starting to see the situation with more detachment and humanity, understanding the vulnerability of the other. Some traumas can be really strong and in this case the help of a specialist may be necessary.

Listen to my guided meditation to forgive:

Remember that it is only through forgiveness that we are able to have freedom and a sense of rebirth. Above all, forgiving is a favor you give to yourself. Letting go of these negative energy blocks makes us more luminous than ever before.

See you today at 3 pm EST on Instagram or Facebook Live for The Rise Club !






LA #1 TECNICA DI MINDFULNESS // THE #1 MINDFULNESS TECHNIQUE

ITALIANO

Una delle tecniche piu’ utili che ho imparato grazie alla mindfulness, e’ la capacita’ di osservare le mie tendenze.

Quante volte la nostra mente inizia ad accellerare e noi iniziamo a perdere lucidita’ e chiarezza nel nostro obiettivo? Per esempio quando aspettiamo una risposta importante al lavoro o se un’ amica non ci risponde al messaggio oppure se i nostri figli non ci ascoltano e cadiamo nella disperazione! Ti e’ mai successo?!
Immediatamente la nostra attenzione si sposta su quel determinato problema e la nostra mente inizia l’ennesima catena di pensieri deleteri e sensi di colpa. Iniziamo a vedere tutto nero, perdendo la lucidita’ del momento presente e immaginando una serie disastrosa di eventi in cui noi siamo protagoniste, vittime imprigionate nella nostra mente, senza controllo della situazione.

La soluzione yogica a questo comunissimo meccanismo di difesa del nostro sistema nervoso simpatetico, dove ci allarmiamo magari inutilmente, si chiama PRATIPAKSHA BHAVANA ed e’ discussa nel sutra 2.34 di Patanjali: quando disturbati da pensieri negativi, coltivate l’attitudine opposta.  Nella scienza questo concetto e’ stato ripreso con la tecinica di RICONFIGURAZIONE COGNITIVA, che ci lascia una scelta. E se abbiamo una scelta, ci sentiamo in controllo e ci rilassiamo. Capito dove voglio andare?

Sei sempre in controllo della tua mente anche quando ti sembra che tutto ti crolli addosso.

Se la vita ti sorride, apprezzala. Quante volte la gratitudine viene dimenticata nelle situazione belle, ma poi ci rendiamo conto un domani della nostra fortuna- quindi apprezziamo sempre la vita per non avere rimpianti!

E se la vita ti da limoni, fai una limonata :) Il che significa, che puoi sempre prendere le redini della tua felicita’!

Guarda il video qui sotto e fammi sapere che ne pensi e quando hai praticato questo concetto chiave, condividilo con noi nella community del #theRiseClub!

ENGLISH
One of the most useful things I learned thanks to mindfulness is the ability to observe my tendencies.

How often does our mind begin to accelerate and we begin to lose lucidity and clarity of our goal? For example, when we wait for an important response to work or if a friend does not respond to the message or if our children do not listen to us and we fall into despair! Has it ever happened to you?Immediately our attention shifts to that particular problem and our mind starts yet another chain of deleterious thoughts and feelings of guilt. We begin to see everything wrong, losing the lucidity of the present moment and imagining a disastrous series of events in which we are protagonists, victims imprisoned in our mind, without control of the situation.

The yogic solution to this very common defense mechanism of our sympathetic nervous system, where we are perhaps unnecessarily alarmed, is called PRATIPAKSHA BHAVANA and is discussed in Patanjali's sutra 2.34: when disturbed by negative thoughts, cultivate the opposite attitude. In science this concept has been taken up with the COGNITIVE RECONFIGURATION technology, which leaves us with a choice. And if we have a choice, we feel in control and relax. Do you understand where I want to go?

You are always in control of your mind even when it seems to you that everything collapses on you.

If life smiles at you, appreciate it. So often gratitude is forgotten in difficult situations, but lets not forget how lucky we are in every moment so we don’t have regrets!

If life gives you lemons, make lemonade :) Which means you can always take the reins of your happiness!

Watch the video below and let me know what you think. When you've practiced this key concept, share it with us in the #theRiseClub community!

E' tutta una questione di PONTI // It's all about the BRIDGE

ITALIANO

Ci sono tanti ponti qui a New York City, corti e lunghi. Nello yoga ci sono un sacco di versioni della posa del ponte :) Infatti la pratica si inspira alla vita e viceversa.

Il ponte per me e’ una simbolo di vita. E’ un momento di passaggio durante un cambiamento. Rappresenta l’idea di lasciar passare e lasciar andare cio’ che non ci serve piu’, per  far entrare delle novita’. Puo’ essere visto come un momento sospeso tra due situazioni e l’ abilita’ di saper stare in equilibrio su un ponte traballante ci da resistenza.

Nel video sottostante ti spiego il perche’ e’ importante!

Nella pratica Yoga l’asana del ponte si chiama SETU BANDASANA. Ci sono tante variazioni di questa posa, ma i benefici sono numerosissimi:

1- rinforza i muscoli della schiena

2- apre le spalle, il petto e l’area del cuore

3 -calma la mente e il cervello

4- rilassa

5- rafforza la parte anteriore e posteriore del corpo

6- aiuta la tiroide, regola crampi mestruali

7- regola ormoni

Entriamo in una nuova situazione in rilassatezza… fammi sapere che ne pensi e se la pratica di questo asana e il concetto energetico del video motivazionale ti aiuta a camminare da un ponte all’altro in questa avventura che e’ la vita!

ENGLISH

Here are so many bridges here in New York City, short and long.

The bridge for me is a symbol of life. It is a moment of transition during a change. It represents the idea of letting go and specifically letting go of what we do not need anymore, to bring in new things.

It can be seen as a moment suspended between two situations and the ability to be able to balance on a shaky bridge gives us strength.

Also in Yoga practice there is a pose called SETU BANDASANA, the bridge asana, There are many variations of this pose, but the benefits are numerous:

1- strengthen the back muscles

2- open the shoulders, the chest and the area of the heart

3 -calm the mind and the brain

4- relax

5- strengthens the front and back of the body

6- helps the thyroid, regulates menstrual cramps

7- regulates hormones

We enter a new situation in relaxation ... let me know what you think and if the practice of this asana and the energetic concept of the motivational video helps you to walk from one bridge to another in this adventure that is life!


Questi potrebbero essere i motivi per cui non ci riesci …// These might be the reasons why you can’t do it…

IMG_2260.png


ITALIANO

Ieri stavo parlando con un’amica del mio anno, come e’ iniziato, i goals che mi sono data, la detox della settimana scorsa... Durante la chiacchierata, mi sono resa conto che non mi ero ancora data una pacca sulla spalla per congratularmi con me stessa:) e l’ho ripetuto ad alta voce. Subito mi sono sentita meglio.

Non e’ una cosa semplice da fare per me. Sono cresciuta con un senso innato di perfezionismo, che immancabilmente mi ha portata all’autocritica e al non darmi mai abbastanza credito. Ho dovuto e devo lavorarci molto nella mia pratica spirituale di consapevolezza, per imparare ad apprezzare i miei sforzi anche quando il risultato non e’ ancora raggiunto o l’obiettivo non completato.

Se non apprezziamo i nostri sforzi, non apprezziamo la nostra volonta’ e ci allontaniamo dalla fonte di abbondanza, creando delle BARRIERE che non ci fanno arrivare ai nostri obiettivi nemmeno se lavoriamo 24 ore su 24!!

Questi sono 3 BLOCCHI che non ti fanno arrivare alla tua visione:

1- VIVERE SENZA INTENZIONALITA’.

Avere anche un grande obiettivo, ma non essere presenti con il pensiero, e quindi con la MINDFULNESS, nelle azioni giornaliere, momento dopo momento, che ci portano a destinazione. Non e’ abbastanza avere una VISION BOARD:)

2- NON SAPERE IL PERCHE’ CI MUOVIAMO IN QUELLA DIREZIONE.

Ti sei mai chiesto il perche’  vuoi ottenere quel risultato?

Quando ho capito il perche’ volevo fare qualcosa, tutto e’ cambiato. In yoga usiamo la nozione di SANKLPA, nel life coaching MISSIONE. Invece di guardare l’obiettivo dall’estero, entriamo nel suo nocciolo: cio’ che ci muove verso il risultato.

3-  COMPARARE LA NOSTRA SITUAZIONE CON ALTRE.

Pensare che l’erba del vicino e’ sempre piu’ verde, o che qualcuno ha gia’ avuto quell’idea. Se basiamo la nostra energia su questi pensieri limitanti, di sicuro non arriviamo da nessuna parte! Sei unico nell’espressione della tua dote : non confrontare le tue abilita’ con qualcun’altro. Non saprai mai le condizioni di chi ti stai comparando e da quanto ci sta lavorando. Concentrati ad ampliare le tue abilita’!

Non vedo l’ora di sapere come sta andando la tua vita. Scrivimi se hai domande o anche solo per un saluto :)

ENGLISH

Yesterday I was talking to a friend my age, how it started, the goals I gave myself, the detox from last week ... During the chat, I realized that I had not given myself a pat on the back to congratulate myself :) and I repeated it aloud. Immediately I felt better.

It's not a simple thing for me to do. I grew up with an innate sense of perfectionism, which invariably brought me to self-criticism and to never give myself enough credit. I have had to and I have to work hard on my spiritual practice of awareness, to learn to appreciate my efforts even when the result is not yet achieved or the goal is not completed.

If we do not appreciate our efforts, we do not appreciate our will and move away from the source of abundance, creating BARRIERS that do not make us reach our goals even if we work 24 hours a day!

These are 3 BLOCKS that prevent you from getting to your vision:

1- LIVING WITHOUT INTENTIONALITY.

Having a great goal is important, but not enough without being present with thoughts, and therefore with MINDFULNESS, about the daily actions, moment by moment, that lead us to our destination. It's not enough to have a VISION BOARD :)

2- DO NOT KNOW WHY WE MOVE IN THAT DIRECTION.

Have you ever wondered why you want to get that result? When I understood why I wanted to do something, everything changed. In yoga we use the notion of SANKLPA, in MISSION life coaching. Instead of looking at the target from abroad, we enter its core: what moves us towards the result.

3- COMPARE OUR SITUATION WITH OTHERS.

To think that the neighbor's grass is always greener, or that someone has already had that idea. If we base our energy on these limiting thoughts, we certainly do not get anywhere! You are unique in the expression of your dowry: do not compare your skills with someone else. You will never know the conditions of whom you are comparing and how much they are working on. Concentrate on expanding your skills!

I can not wait to know what’s going on in your life!  Write me if you have any questions or just to say Hi :)

Questo e' il mio segreto anti eta'...// This is my anti age secret...

IMG_0363.jpeg


Da quando ho iniziato a praticare yoga 10 anni fa, c’e’ una domanda che le persone mi fanno costantemente: “ma la pratica aiuta a non invecchiare?”

CERTO che la pratica yoga aiuta! Il segreto anti invecchiamento e’ l’accettare il cambiamento non solo fisico ma anche mentale e cercare di cambiare le abitudini che la nostra mente crea,  perche’ possono diventare una vera e propria prigione.

Ogni giorno e’ diverso sul materassino, perche’ ogni momento e’ diverso e se ci fermiamo ad analizzare il momento presente siamo gia’ nel passato. Ci hai mai pensato? Ogni respiro e’ differente da quello precedente e la pratica cambia perche’ il nostro corpo cambia di giorno in giorno. NOI CAMBIAMO OGNI GIORNO CHE CI PIACCIA O NO!

Yoga, meditazione, fitness e coaching spirituale, sono pratiche indispensabili per la mia esperienza terrena, perche’ mi mantengono ancorata nel momento presente e mi aiutano ad allinearmi con una vibrazione elevata e positiva, eliminando dalla mia vita piano piano tutto cio’ che cattura la mia attenzione ma che non mi aiuta nella mia EVOLUZIONE.

Ecco i miei consigli per sentirti ogni giorno al meglio e navigare il cambiamento, che la maggiorparte delle volte impaurisce e con l’eta che avanza e i mille impegni quotidiani, ci sentiamo che la vita ci succede invece che surfare l’onda:

1- PRATICA YOGA anche 5 minuti.

Voglio fare una piccola sfida con te: se dici a te stessa che non hai avuto tempo oggi di fare la pratica del FLOW ( ho inviato 7 video di pratiche semplici e di massimo 10 minuti- se non le hai lascia la mai qui), svegliati 10 minuti prima e FALLA:) non c’e’ una ricetta magica tutto inizia dalla VOLONTA’. Pensa dove hai perso 10 minuti oggi (messaggiando, guardando tv, procrastinando… lo facciamo tutti hehe!) e recuperali cosi!

2- Analizza la tua situazione

Stai attraversando un periodo di cambiamento? E’ difficile? Cosa ti spaventa? Scrivi in un foglio cio’ che ti fa piu’ paura in quella situazione e il perche’. Possono essere situazione multiple. Lasciati andare. Respira. Nota come quando siamo davvero presenti nel momento tutto rallenta. In fianco scrivi cosa potresti fare per evitare il peggio in quella situazione, anche 1% di azione che potrebbe aiutarti. Ti renderai conto che queste situazioni non sono il peggio, con la giusta visione, sono rimediabili e reversibili.


3- Pratica la MINDFULNESS.

Immagina te stessa nel mare o in un fiume e lasciati andare alla corrente. Nel tuo viaggio scoprirai che cio’ che ti mantiene a galla sei tu e il tuo respiro. Visualizza l’acqua intorno a te, il rumore degli alberi vicino. L’unica cosa che devi fare e’ il rimanere a galla respirando...continua a concentrarti sul respiro. Stai presente. Hai tutte le forze per stare nel flusso. Il cambiamento e’ a volte imprevedibile e difficile da affrontare, ma con la pratica riusciamo a creare un nuovo atteggiamento anche verso l’ignoto. E’ questo il segreto della gioventu’!

ENGLISH

Since I started practicing yoga 10 years ago, the question that people constantly ask me is, “...does yoga practice help you not grow old?”

CERTAINLY yoga practice helps! The secret of anti-aging is to accept not only physical but also mental change and try to change the habits our minds create, because they can become a real prison. Yoga helps us practice healthy habits and maintain a perspective of peace.

Every day is different on the mat, because every moment is different and if we stop to analyze the present moment we are already in the past. Have you ever thought about it? Every breath is different from the previous one and the practice changes because our body changes from day to day. WE CHANGE EVERYDAY WHETHER WE LIKE IT OR NOT!

Yoga, meditation, fitness and spiritual coaching are indispensable practices for my earthly experience, because they keep me anchored in the present moment and help me to align myself with a high and positive vibration, slowly eliminating from my life everything that captures my attention but that does not help me in my EVOLUTION.

With the age persistently advancing through our many daily commitments, we feel that life happens to us instead of surfing the wave. Here are my tips to feel better every day and navigate the change, which most of the time frightens us:

1- PRACTICE YOGA for even 5 minutes.

I want to have a little challenge with you: if you say to yourself that you have not had time today to practice the FLOW (I sent 7 videos of simple practices and maximum 10 minutes - if you haven’t seen them...watch here), wake up 10 min before usual and JUST DO IT:) No magic recipe. Everything starts from your WILLINGNESS. Think about where you lost 10 minutes today (texting, watching TV, procrastinating ... we all do hehe!) And recover them like that.

2- Have a truthful and deep look to your situation.

Are you going through a period of change? It's difficult? What scares you? Write in a sheet what makes you more afraid in that situation and why. There may be multiple situations. Let go. Breathe. Notice how when we are really present in the moment everything slows down.In the side write what you could do to avoid the worst in that situation, even 1% action that could help you.You will realize that these situations are not the worst, with the right vision, they are remediable and reversible.


3- Practice MINDFULNESS.

Imagine yourself in the sea or in a river and let yourself go with the current. In your journey you will discover that what keeps you afloat is you and your breath. View the water around you, the noise of the trees nearby. The only thing you have to do to stay afloat is breathe ... continue to focus on your breathing. You are present. You have all the strength to stay in the flow.

Change is sometimes unpredictable, but with practice we can create a new attitude towards the unknown. This is the secret of youth!

 

La Mindfulness anche alla guida

Ma chi l’ha detto che ci serve un cuscino e una stanza silenziosa per le pratiche di meditazione e mindfulness?
Una delle componenti principali della mindfulness e’ il rimanere concentrati sull’ esperienza del momento presente ed e’ possibile (e necessario) riuscire a farlo in tutte le situazioni, specialmente quelle piu’ frustranti, per esempio alla guida della macchina nel traffico di Manhattan!


Infatti sono le situazioni in cui ci sentiamo piu’ frustrati che richiedono da parte nostra l’attenzione nel momento presente per capire che abbiamo ancora una possibilita’ di scelta e con questa consapevolezza di spazio interiore.
Vedi, essere frustrati da una situazione come guidare la macchina ed essere bloccati nel traffico, con i bimbi da andare a prendere a scuola, una lezione di yoga da insegnare e i minuti contati e’ totalmente normale. Sono umana dopotutto, no?


Certo che si ma ho due modi di reagire: posso farlo in modo negativo e aggressivo scegliendo di sfogare la mia frustrazione su me stessa e gli altri (mmmm non un comportamento da yogi) oppure scegliere di vedere la situazione da un altro punto di vista: sono stata io a creare queste condizioni per me stessa e non posso controllare gli imprevisti del traffico pomeridiano di Manhattan, quindi che fare in QUESTO MOMENTO?
La mia regola numero uno e’ di RESPIRARE LENTAMENTE…. SLOW DOWN.

La rabbia e la frustrazione sono emozioni con gli steroidi. Fai un minuto di respirazione lenta in cui ti concentri sul ritmo del respiro contando quattro tempi nell’inspirazione e 4 tempi nell’espirazione. Nota come si crea immediatamente uno spazio tra te e la situazione. Continua questa tecnica di respiro finche non ti senti piu trascianata dall’emozione.
La seconda regola e’ far tacere immediatamente quella voce negativa all’interno della tua testa che inizia ad parlare a raffica e a farci sentire in colpa. Chi e’ quella voce, a chi si rivolge, a chi appartiene? Sei tu o e’ qualcun’ altro? Chiunque sia INTERROMPI questa conversazione che non porta da nessuna parte e ti fa solo abbassare la vibrazione: cambia musica!
Prepara una playlist intelligente di MANTRA che possono aiutarti a cambiare il mood! I mantra sono delle parole in sanskrito o in un’atra lingua con una carica positiva. La mente si concentra nella ripetizione di queste parole, possono essere multiple, e nella vibrazione che trasportano.


Canta o ripeti preferibilmente ad alta voce il tuo mantra preferito e nota come la tua vibrazione inizia a cambiare – in positivo, se la voce ritorna, alza il volume del mantra!
Il terzo consiglio che vi posso dare e’ di usare degli oli essenziali che immediatamente agiscono sulle vostre emozioni e supportano il rilascio di ormoni che promuovono il rilassamento. Ora potete anche trovare dei diffusori di oli da macchina, ma che una boccetta Roll-on puo’ essere applicata sul collo o sui polsi proprio come se fosse un profumo. Fatemi sapere se vi serve supporto sugli oli mi piacerebbe aiutarvi!


Sicuramente ci saranno altre situazioni in cui rimarro’ nel traffico della City o bloccata, ma ora che pratico meditazione constantemente posso utilizzare questi semplici metodi per aumentare la mia vibrazione positiva e rimanere concentrata nel momento.

 

Practice these 4 fundamentals to live your dream life- 4 pratiche per vivere una vita da sogno

Hello friends!

There are a few things I am really good at keeping consistent in my life because they are indispensable for my overall wellbeing.

You see, inside my heart I always knew that living aligned with my truth without compromising who I really am is essential to create ANYTHING that is valuable, everlasting and to bring happiness in my life...in other word to live with purpose.

During the past ten years I tried a lot of different things to find that everlasting joy within myself:  from traveling all over the world to escape reality, from isolation into studies to wanting to be part of a tribe, from working out religiously to experimenting with the latest healthy food diet and supplements, from being a single independent woman to becoming a fierce mother and partner. 

All of it was always underlined by a great desire of personal freedom no matter if I was in my hometown surrounded by my family or in a desert island monking out or in a yoga retreat among my best peers and teachers. 

So I asked myself what makes the difference daily to live the best life possible? It's to RISE my frequency to the frequency of LOVE which to me means feeling RESTORED, INSPIRED, SUPPORTED and EQUANIMOUS. Those are the four pillars I want everyday to fully embrace my life.

I created a method, the RISE Club, with four tools that I practice consistently which help me daily  to reduce anxiety, find more clarity, gaining self acceptance and establish a spiritual dialogue with my Self and the collective so I can make better choices for my dream life. 

With the RISE Club Classes, now I can share with you an opportunity to change prospective, work your personal architecture, connect with your soul and have the space necessary to conquer freedom over and over again all at your own time and from your home!

 

Ciao amici!

Ci sono alcune cose che mantengo consistenti nella mia vita perché sono indispensabili per il mio benessere generale.

Vedi, nel mio cuore ho sempre saputo che vivere allineata con la mia verità, senza compromessi, è essenziale per creare QUALSIASI cosa che sia preziosa, eterna e che porti felicità  ... in altre parole per vivere allineata con il mio scopo.

Negli ultimi dieci anni ho provato un sacco di cose diverse per trovare quella gioia infinita dentro di me: dal viaggiare per il mondo per sfuggire alla realtà, all'isolamento dello studio, al voler far parte di una comunita' e lavorare non stop, alla sperimentazione dell'ultima dieta alimentare sana, dall'essere una single donna indipendente a diventare madre e partner.

Tutto ciò è sempre stato sottolineato da un grande desiderio di libertà personale, a prescindere se mi fossi trovata nella mia città natale, circondata dalla mia famiglia, o in un'isola deserta o in un ritiro yoga tra i miei migliori colleghi e insegnanti.

Mi sono perciò chiesta che cosa faccia la differenza ogni giorno per vivere la miglior vita possibile?  Cio’ che ho scoperto, ma che intuitivamente ho sempre saputo, e’ la necessita’ di alzare la mia frequenza a parità  della frequenza d' AMORE. Il lavoro allora e’ creare le condizioni necessarie per sentirmi RISTRUTTURATA, ISPIRATA, SUPPORTATA ed EQUANIME. Questi sono i quattro pilastri che ho scoperto essere indispensabili ogni giorno per abbracciare pienamente la mia vita.

Ho creato un metodo, il Rise Club, con quattro strumenti che pratico constantemente e che mi aiutano quotidianamente a ridurre ansia, trovare più chiarezza, ottenere l'auto accettazione e a stabilire un dialogo spirituale con il mio Sé e la collettività in modo da poter fare scelte migliori per la mia vita.

Con le Classi del RISE Club , ora posso condividere con voi un'opportunità per aiutarvi a cambiare prospettiva, lavorare l' architettura personale, connettervi con la vostra anima e avere lo spazio necessario per conquistare la libertà più e più volte quando e dove volete!

 
Privacy Policy