La Mindfulness anche alla guida

Ma chi l’ha detto che ci serve un cuscino e una stanza silenziosa per le pratiche di meditazione e mindfulness?
Una delle componenti principali della mindfulness e’ il rimanere concentrati sull’ esperienza del momento presente ed e’ possibile (e necessario) riuscire a farlo in tutte le situazioni, specialmente quelle piu’ frustranti, per esempio alla guida della macchina nel traffico di Manhattan!


Infatti sono le situazioni in cui ci sentiamo piu’ frustrati che richiedono da parte nostra l’attenzione nel momento presente per capire che abbiamo ancora una possibilita’ di scelta e con questa consapevolezza di spazio interiore.
Vedi, essere frustrati da una situazione come guidare la macchina ed essere bloccati nel traffico, con i bimbi da andare a prendere a scuola, una lezione di yoga da insegnare e i minuti contati e’ totalmente normale. Sono umana dopotutto, no?


Certo che si ma ho due modi di reagire: posso farlo in modo negativo e aggressivo scegliendo di sfogare la mia frustrazione su me stessa e gli altri (mmmm non un comportamento da yogi) oppure scegliere di vedere la situazione da un altro punto di vista: sono stata io a creare queste condizioni per me stessa e non posso controllare gli imprevisti del traffico pomeridiano di Manhattan, quindi che fare in QUESTO MOMENTO?
La mia regola numero uno e’ di RESPIRARE LENTAMENTE…. SLOW DOWN.

La rabbia e la frustrazione sono emozioni con gli steroidi. Fai un minuto di respirazione lenta in cui ti concentri sul ritmo del respiro contando quattro tempi nell’inspirazione e 4 tempi nell’espirazione. Nota come si crea immediatamente uno spazio tra te e la situazione. Continua questa tecnica di respiro finche non ti senti piu trascianata dall’emozione.
La seconda regola e’ far tacere immediatamente quella voce negativa all’interno della tua testa che inizia ad parlare a raffica e a farci sentire in colpa. Chi e’ quella voce, a chi si rivolge, a chi appartiene? Sei tu o e’ qualcun’ altro? Chiunque sia INTERROMPI questa conversazione che non porta da nessuna parte e ti fa solo abbassare la vibrazione: cambia musica!
Prepara una playlist intelligente di MANTRA che possono aiutarti a cambiare il mood! I mantra sono delle parole in sanskrito o in un’atra lingua con una carica positiva. La mente si concentra nella ripetizione di queste parole, possono essere multiple, e nella vibrazione che trasportano.


Canta o ripeti preferibilmente ad alta voce il tuo mantra preferito e nota come la tua vibrazione inizia a cambiare – in positivo, se la voce ritorna, alza il volume del mantra!
Il terzo consiglio che vi posso dare e’ di usare degli oli essenziali che immediatamente agiscono sulle vostre emozioni e supportano il rilascio di ormoni che promuovono il rilassamento. Ora potete anche trovare dei diffusori di oli da macchina, ma che una boccetta Roll-on puo’ essere applicata sul collo o sui polsi proprio come se fosse un profumo. Fatemi sapere se vi serve supporto sugli oli mi piacerebbe aiutarvi!


Sicuramente ci saranno altre situazioni in cui rimarro’ nel traffico della City o bloccata, ma ora che pratico meditazione constantemente posso utilizzare questi semplici metodi per aumentare la mia vibrazione positiva e rimanere concentrata nel momento.