Let's get CREATIVE baby!

52698D7A-071A-4319-AA40-9F91B85AB0B8.jpg

ITALIANO

Cos’e’ la creativita’ per te? Come ti relazioni con la tua innovazione interiore? Cosa ti fa aprire in questa energia vitale, necessaria per la nostra sopravvivenza non solo come individui, ma anche come specie?  Quali nuovi paradigmi possiamo creare per poter continuare ad invitare il flusso creativo nella nostra vita di tutti i giorni? 

Come sapete sono appena tornata da un’esperienza unica e indimenticabile che ancora sto digerendo e che mi ha cambiato per sempre, Burning Man- l’epicentro della creativita’ umana.

Sto mettendo insieme tutti i pezzi di puzzle ricevuti dall’universo per potervi dare un resoconto completo di questo viaggio che mi ha connesso profondamente con la mia energia creativa e mi ha restituito potere e guarigione. 


La cosa di Burning Man che piu’ mi ha toccato e’ il fatto che possiamo trovare la nostra gioia, esprimere la nostra natura in modo radicale, creare nuovi confini per noi stessi ed altri. 

Infondo che cosa e’ l’essenza della creativita’ se non la connessione profonda con il nostro scopo, senza forzatura e contrizione, ma sentirsi trasportati dalla nostra unicita’ nel centro del nostro essere? 

In questo viaggio, offrendo ed insegnando a Burning Man  il mio metodo di benessere completo THE RISE CLUB, ho affermato la mia missione a livello internazionale: innalzare la vibrazione di piu’ persone possibile grazie alla personificazione della nostra piu’ grande energia, la nostra creativita’, attraverso pratiche di benessere che ci diano un contenitore per evolvere il nostro corpo mente e spirito. Ho avuto l’onore e il privilegio di poter toccare la vita di tantissime nuove persone, con cui ci siamo scambiati energia e elevato la nostra essenza.

State connessi con la vostra unicita’... questo mese esploriamo delle pratiche davvero interessanti per poter entrare in connessione con la nostra creativita’ piu’ profonda

1- INDIVIDUA CIO CHE TI FA SENTIRE BAMBINO e TROVA dei MOMENTI per PRATICARE QUESTA ATTVITA’ :

e’ neccessario anche nella vita adulta poter “giocare”. Trovare delle attivita’ che ci fanno stare bene e inserirle nelle nostre giornate o periodicamente lasciare del tempo per potersi lasciare andare in qualcosa che ci connette con la nostra energia primaria. 

2-  ESPLORARE  IL LIMITE e USCIRE dalla COMFORT ZONE:

con yoga , fitness e tecniche del respiro riusciamo a superare le barriere che ci imponiamo sia a livello fisico che energetico. Ogni classe che insegno sia di persona che online, vedo come i miei studenti attraverso il percorso della pratica si aprono e acquistano una nuova conoscenza e sicurezza in se stessi attraverso l’esplorazione di nuovi territori interiori e fisici, acquistando una maggiore confidenza e padronanza di se, che si riflette fuori dal tappetino nella vita reale. 

3- NON DUBITARE LA NOSTRA INTUIZIONE:

quante volte non ci fidiamo di noi stessi e dubitiamo  la prima soluzione o idea, che poi risulta essere la migliore? Per ritrovare sensibilita’e fiducia nella nostra intuizione propongo questo esercizio: i un momento di calma nella tua giornata - e se non ce ne sono, crealo per te stessa- prendi il tuo giornale , diario o pezzo di carta ed inizia a scrivere cio’ che ti viene spontaneo senza pensare, ancora meglio se hai delle domande a cui logicamente non sai ancora dare risposta: scrivi dal cuore, dalla pancia non dalla parte razionale del tuo cervello. Sogna. Lasciati andare. Leggi cio’ che hai scritto dopo un po’ e marina tutto te stesso nella possibilita’ della tua intuizione, senza questionare o editare.

Ci vediamo a Wanderlust108 per le tre tappe di Firenze, Milano e Roma dove esploreremo la creativita’ in collettivita’.! Non vedo l’ora: insegnero’ sul mai stage e anche la classe del The Rise Club nell’uncommon, in piu’ avro’ uno stand in tutte e tre le locations dove potremo chiacchierare e approfondire la conoscenza del mio metodo The Rise Club. Passa a trovarmi e conosciamoci di persona!

Love!

ENGLISH

What is creativity for you? How do you relate to your inner innovation? What makes you open up to your vital energy, necessary for the survival as individuals and as a species? What new paradigms can we create to be able to continue to invite the creative flow into our everyday life?
As you know I have just returned from a unique and unforgettable experience that I am still digesting and that changed me forever, Burning Man - the epicenter of human creativity.

I am putting together all the puzzle pieces I received from the universe to give you a full report of this journey that connected me deeply with my creative energy and restored my power and healing.

The thing about Burning Man that most touched me is the fact that we can find our joy, express our nature in a radical way, create new boundaries for ourselves and others.

What is the essence of creativity if not the deep connection with our purpose through feeling transported by our uniqueness?

In this journey, I offered at  Burning Man the gift of teaching my wellness healing method THE RISE CLUB and I honored my mission: to raise the vibration and helping healing as many people as possible thanks to the embodiment of the greatest energy, our creativity. Through teaching wellness practices, I offer a container to evolve  body, mind and spirit. I had the honor and the privilege of being able to touch the lives of so many new people, with whom we exchanged energy and raised our essence.

Stay connected with your uniqueness ... this month we explore some really interesting practices to embody our deepest creativity.

1 - IDENTIFY ACTIVITIES THAT MAKE YOU FEEL A CHILD AGAIN:

it is  necessary in adult life to be able to "play". Finding activities that make you feel good, like a child again.  Create pockets of time to explore your inner child connection and let yourself go in this journey. This is how we find ourselves over and over again.

2- EXPLORE your LIMIT and GET OUT of the COMFORT ZONE:

with yoga, fitness and breathing techniques we can overcome the barriers we impose on ourselves both physically and energetically. In every class that I teach  in person or online, I see how students, through the course of practice, open up and acquire new knowledge and self-confidence through the exploration of new territories, gaining greater confidence and mastery of themselves, which is reflected off the mat in real life.

3- DON'T DOUBT YOUR INTUITION:

how often do we doubt the first solution or idea, which then turns out to be the best? To rediscover sensitivity and confidence in our intuition, I recommend this exercise: in a moment of calm in your day - and if there are none, create it for yourself - take your journal or a piece of paper and start writing what comes to you spontaneously without thinking, even better if you have questions that you logically can't yet answer: write from the heart, from the belly, not from the rational part of your brain. Allow yourself to  dream. Let go. Read what you wrote after a little while and marinate all your cells in the possibility of your intuition, without questioning or editing.

See you at Wanderlust108 for three stops in Florence, Milan and Rome where we will explore the collective creativity.! I look forward to teach on main stage and also in the Uncommon classes  where I‘ll offer The Rise Club. I will also have a booth in all three locations, come to meet me and let’s connect in person :)



Invitiamo INCLUSIONE// Invite INCLUSION

8FB4AF34-BAC1-4131-9139-513B909638F4.jpg

ITALIANO

Nel momento in cui includiamo noi stessi nella totalita’, capiamo davvero la bellezza e l’importanza della nostra vita.

Cogliamo una verita’ intrinseca in noi che contiene l’essenza della pratica yoga: il fatto fondamentale che non c’e’ separazione tra noi  e il resto del mondo e se vogliamo progredire nella nostra evoluzione spirituale in questa vita, dobbiamo sostituire la parola IO con la parola NOI. 

1991. Ho otto anni ed e’ il primo giorno in una scuola nuova. Non conosco un nessuno, solo il sorriso e’ la mia unica sicurezza. Ne ho cosi di bisogno. Allungo la mano, faccio un sorriso. Ecco creata quella connessione. Inclusione. 

Invitiamo INCLUSIONE nella pratica e nella vita. 

Quando il dubbio, la rabbia, la noia e le difficolta’ si fanno sentire, come possiamo essere inclusivi? 

Avviciniamoci a cio’ che ci fa stare bene. Apriamo per primi una conversazione che puo’ elevare l’altro. Accettiamo la nostra grandezza prendendoci cura di noi stessi, come se fossimo la cosa piu’ importante della nostra vita- perche’ infatti e’ cosi.

Abbandoniamo l’idea che non siamo speciali, perche’ difatti lo siamo come lo sono le altre persone che ci circondano. Espandiamo il nostro EGO perche’ i nostri confini, la nostra individualita’ puo’ essere molto piu’ vasta e piena. 

Vivere in modo mediocre non e’ lo stile di vita yogico. Chiudersi nella falsa idea di sicurezza che l’ego ci da, quando si dimentica l’importanza della totalita’, e’ il precludersi liberta’, gioia ed il vero motivo per cui siamo qui: goderci a pieno il momento presente.

Allora mi chiedo: come posso stare aperta? Come posso rimanere sensibile abbastanza da ricordarmi che tutto cio’ che faccio, studio e pratico ha un valore piu’ grande della mia esistenza singola? E come faccio a costruire un rifugio al mio interno che sia sempre presente e che non diventi un muro che mi separa dal resto?

Chiediamo ogni giorno una nuova collaborazione, un nuovo insegnamento, la capacita’ di rimanere curiosi. 

Pratichiamo agilita’ nel corpo e nello spirito, capendo che cio’ su cui ci concentriamo si amplifica e cio’ che non vediamo sparisce. 

Onoriamo i nostri insegnanti e insegnamenti, la nostra verita’ e cio’ che sentiamo nostro, perche’ ci eleva e non perche’ ci separa. 

Diamoci dei parametri che ci aiutino a capire la trasformazione necessaria per restare nel presente, dove possiamo davvero trovare quell’amore che ci fa ricordare che l’oceano e’ formato da tantissime altre gocce, di cui ne portiamo l’essenza.

ENGLISH

When we consider ourselves completely, we truly understand the beauty and importance of our life. We grasp an intrinsic truth in us that contains the essence of yoga practice. 

The fundamental fact is that there is no separation between us and the rest of the world, and if we want to progress in our spiritual evolution in this life, we must replace the word “I” with the word “We.”

1991. I was eight years old and it was the first day in a new school. I didn't know anyone. A smile was my only security. I needed a connection so much. I reached out my hand and smiled. A connection was created. Inclusion.

WE INVITE inclusion in practice and in life.

When doubt, anger, boredom and difficulties are felt, how can we be inclusive?

Let's get closer to what makes us feel good. Let's open first a conversation that can elevates the other. We accept our greatness by taking care of ourselves, as if we were the most important thing in our lives - because in fact it is like this.

We abandon the idea that we are not special, because in fact we are special like all the other people around us. We expand our EGO because our borders, our individuality can be much wider and fuller.

Living in a mediocre way is not the yogic lifestyle. Closing ourselves in the false idea of security that the ego gives us, when we forget the importance of totality, is what prevents us from touching our freedom, joy and the real reason why we are here: to fully enjoy the present moment.

So I wonder, how can I stay open? How can I remain sensitive enough to remember that everything we do, study and practice has a greater value than anyone’s single existence? And how can I build a refuge within me that is always present and does not become a wall that separates me from the rest?

Every day may we ask for a new collaboration, a new teaching, the ability to remain curious.

We practice agility in body and spirit by understanding that what we focus on is amplified and what we do not see disappears.

We honor our teachers and teachings, truth and share what we feel is ours…because that elevates and is inclusive.

Let's give ourselves some parameters to help us understand the transformation needed to stay in the present, where we can really find that love that reminds us that the ocean is made up of many other drops, of which we bear the essence.

Il potere di una pausa // The power of a pause

82D110A7-B74C-4694-B9A0-A3A1478AE8F6.jpg

ITALIANO
Il momento di una pausa è la più grande conquista per la nostra rilassatezza mentale e fisica nel mezzo di qualsiasi tipo di azione o reazione giornaliera.


Il goal della pratica yoga e’ molto di più’ del solo aspetto fisico: oltre a quello di mantenere uno stile di vita attivo e consapevole, è il raggiungere e un senso di pace dove lo stress è abbastanza sotto controllo per apprezzare la vita è connetterci con quel senso di amore crudo, vero e autentico.
Anche se le nostre azioni possono essere a volte confuse, grazie alla nostra abilità di prenderci pause abbiano sempre l’opportunità di ricordarci di innamorarci di noi stessi e del mondo che ci circonda, per sempre.
Usiamo la parola sfida sempre in un contesto di movimento o di azione futura, per raggiungere un obiettivo o per o un cambiamento.


Cosa vuol dire per te la parola sfida in un contesto di pausa?


E se la vera sfida invece che essere un’obiettivo pratico, fosse questa profonda consapevolezza di poter scegliere una vita in serenità? E se la sfida invece di sfuggire ed evitare, fosse quella di sentire davvero le polarità del nostro essere, capire che siamo perfettamente imperfetti e che il nostro compito è quello di ritornare ad uno stato di neutralità? Non troppa attività, ma nemmeno pigrizia...
Solo così in questa sfida di ritornare alla pratica giornaliera di una pausa, magari anche a negli eccessi, possiamo trovare noi stessi.

MAUNA:

significa SILENZIO. Pratica del Silenzio tutti i giorni. E’ importantissima questa pratica per rigenerare il cervello, assorbire i nostri pensieri creando nuove connessioni e riuscire a stare con noi stessi per capire connettendoci con la nostra essenza. Se per te e’ difficile trovare dei momenti di silenzio nella tua casa, fallo all’aperto. Durante in molto di silenzio osserva ed integra i rumori del mondo, scrivi una preghiera o le tue emozioni. Se fai fatica, pratica il silenzio anche sotto la doccia :)

SEGUI IL RITMO DELL’ ESTATE:

cerca di svegliarti anche solo uno o due giorni se non lo fai già’, prima del solito, possibilmente all’alba per assorbire l’energia speciale dell’aurora estiva e ricaricarti per i mesi invernali. Prova anche in vacanza: se sei al mare o in montagna, stabilisci prima quali giorni svegliarti in accordo con i tuoi programmi.

COLTIVA la MEDITAZIONE e la MINDFULNESS:

anche solo un o tre minuti al giorno. E’ importantissimo per il tuo benessere. Se hai acquistato il programma del The Rise Club, continua a praticare la meditazione guidata sull’equanimità. I piu’ grandi esperti di mindfulness dicono che la ripetizione e’ necessaria per stabilire nuove connessioni e abitudini. Prova anche le meditazioni guidate gratuite del perdono e della rinascita. Specialmente in vacanza, se non hai mai meditato e’ un momento speciale per iniziare una nuova pratica di benessere fondamentale. Esplora dove sei e scegli un luogo speciale, questa memoria ti aiuterà’ in futuro a mantenere la pratica costante.

DEDICA del TEMPO al TUO SVILUPPO PERSONALE:

le vacanze sono il momento ideale per leggere un libro che vuoi da tanto oppure per un po’ di coaching. La crescita personale e’ una pratica continua, ma specialmente in vacanza ti consiglio di guardare questa raccolta di video gratuiti che ho creato!

Buone Vacanze!

ENGLISH

The moment of a break is the greatest achievement for our mental and physical relaxation in the midst of any kind of daily action or reaction.

The goal of yoga practice is much more than just the physical aspect: in addition to maintaining an active and conscious lifestyle, it is reaching and a sense of peace where stress is under control and we may appreciate life and connect with that sense of raw, true and authentic love. Even if our actions can sometimes be confused, thanks to our ability to take breaks, we always have the opportunity to remember to fall in love with ourselves and the world around us, forever.

We use the word challenge always in a context of movement or future action, to reach a goal or to change. What does the word challenge mean for you in a context of pause?

And what if the real challenge instead of being a practical goal, was this profound awareness of being able to choose a life in serenity? And if the challenge, instead of escaping and avoiding, were to really feel the polarities of our being, to understand that we are perfectly imperfect and that our task is to return to a state of neutrality? Minimal activity, but not laziness ...

Only then in this challenge of returning to the daily practice of a break, repeatedly, wecan find ourselves. In that silence is where we find peace, power, and purpose.

MAUNA:

it is a Sanskrit word that means SILENCE. Practice Silence every day. This practice is very important for regenerating the brain, absorbing our thoughts by creating new connections and being able to stay with ourselves to understand our essence. If it's hard for you to find moments of silence in your home, do it outdoors. During silence, observe and integrate the noises of the world, write a prayer or your emotions. If you struggle, practice silence even in the shower :)

FOLLOW THE SUMMER RHYTHM:

try to wake up even just one or two days, if you don't do it already, earlier than usual, possibly at dawn to absorb the special energy of the summer dawn and recharge for the winter months. Try also on vacation: if you are at sea or in the mountains, first decide which days to wake up according to your plans.

CULTIVATE MEDITATION and MINDFULNESS:

even just one or three minutes a day. It is very important for your well-being. If you have purchased The Rise Club program, continue to practice guided equanimity meditation. The greatest mindfulness experts, say that repetition is necessary to establish new connections and habits. Try also the free guided meditations of forgiveness and rebirth. Especially on vacation, if you've never meditated it's a special time to start a new fundamental wellness practice. Explore where you are and choose a special place, this memory will help you in the future to keep the practice constant.

DEDICATE TIME TO YOUR PERSONAL DEVELOPMENT:

holidays are the perfect time to read a book you want for a long time or for some coaching. Personal growth is a continuous practice, but especially on vacation, I suggest you watch this collection of free videos.

Happy holidays!

Il corpo e' un tempio: pratiche di accettazione e guarigione del tuo corpo// Your body is a temple: practices to accept and heal your body

ITALIANO

Parliamoci chiaro: quando diciamo di onorare il nostro corpo cosa intendiamo?

Quante volte abbiamo sentito la frase: il corpo e’ un tempio, anche prima che diventassimo yogi e yogini, imprenditrici spirituali e appassionate di wellness.

Poi un giorno questo concetto ha cliccato! Per me e’ stato il momento in cui ho deciso che il mio disordine alimentare doveva smetterla di rovinarmi la vita. Non e’ stato un taglio drastico, perche’ ormai si sa, che quando si ha una malattia di dipendenza che sia cibo, immagine, sostanze tossiche, fumo, zucchero, alcohol, sesso e quant’altro, dietro c’e’ un problema piu’ profondo che richiede un percorso guidato per riequilibrare la mente, ma anche lo spirito e di sicuro acquistare un bel po’ di autostima.

Ci sono poi tantissimi livelli da affrontare ed esplorare nel cammino di guargione interiore ed  esteriore ( inutile dirti che le due cose sono connesse, ormai non e’ piu’ un segreto ;) ed avere dei professionisti,un team personale - dipende dove sei nella tua guarigione- che ti aiuti e’ fondamentale!

E poi non so se ti e’ sfuggito questo particolare, ma in realta’ ’una volta  iniziato questo percorso non termina piu’:) e questo perche’? Perche’ possiamo sempre ricaderci e se inizi pensando di essere il “paziente” perfetto, allora devi lasciare andare anche questa di dipendenza…

Se queste sono le premesse chi me lo fa fare puoi dire tu? E’ semplice: la voglia di stare bene.

Parliamoci chiaro my friend: se sei dipendente da qualcosa oppure hai dei limiti e paure che non riesci a superare che ti fanno agire in modo distruttivo, oppure continui a giudicare  aspetti di stesso che potrebbero essere migliori, ma non fai nulla per cambiare, allora c’e’ qualcosa che non ti fa stare sereno ed invece di vedere il tuo corpo come un tempio lo vedi come una discarica!

Che fare?

1-COLTIVA LA BUONA VOLONTA’: nota che non ho usato la parola FORZA.

Non c’e’ forza che resiste la BONTA’ e la volonta’ di vederti dentro e fuori con compassione e perdono, non chiudendo gli occhi, e’ cio’ che ti da la forza per continuare nel tuo percorso

2- AFFIDATI AL TUO TEAM DI SUPPORTO: terapeuta, insegnante di yoga, nutrizionista, team di angeli e spiriti che ti supportano nel tuo percorso sono alcune delle fonti da cui puoi imparare a prenderti davvero cura di te.

Per non parlare di te stesso: sei  tu il tu piu’ grande insegnante. Inizia ad ascoltare il tuo corpo! Cosa ti dice? Come ti parla? Ricorda che come parli al tuo corpo, lui ti risponde… stay soft! E soprattutto che azioni prendi durante il giorno quando sai che tutto questo ti supporta?

3- CREA DEI RITUALI DI BENESSERE:

oli essenziali ( ecco qui il mio link), vitamine, pratiche di fitness, yoga, meditazione (se ti interessa ricevi le 4 pratiche gratuite del mio metodo completo di salute e benessere the Rise club) , bagni di luce, bagni di foresta, bagni con sali e tanta bellezza… circondati di cose belle!

4- CUCINA i tuoi pasti: quante volte mangi fuori o vai al ristorante in una settimana?

Ci metti del colore di verdure di stagione, semi, noci e nocciole nel tuo piatto oppure la pasta e il pane sono in predominanza? A cosa pensi quando cucini?

5- RINGRAZIA IL TUO CORPO  che continua a cambiare e che ti e’ stato dato in questo universo, ora, adesso!

La scienza e la spiritualita’ hanno trovato un campo in comune: la fisica quantistica. Nulla e’ fermo, siamo un flow, e proprio per  questo abbiamo la possibilita’ di creare la nostra realta’ ogni giorno in modo diverso, ad un’ alta vibrazione.  Abbiamo sempre un’ opportunita’ di rinascita!

C’e’ una ragione per cui tu sei qui. Il tuo corpo e’ il mezzo per cui riesci a fare tutto cio’ che  fai.

Apprezzare il proprio corpo e’ importantissimo, invece di accorgersene solo quando qualcosa non va.

ENGLISH

What does honoring the body has to do with wellness? Everything!

How many times have we heard the phrase, “The body is a temple.” Maybe even before we became yogis and yogini, spiritual entrepreneurs and wellness enthusiasts.

Then one day this concept clicked! For me it was the moment when I decided that my eating disorder had to stop ruining my life. It was a deep journey of healing that involved many different layers of myself.

By now, we know that when there is an addictive disease related to food, image, toxic substances, smoke, sugar, alcohol, sex and so on, there are deeper problems that require a guided path to rebalance the mind and spirit with a lot of self-worth work.

There are so many levels to be faced and explored in the journey of internal and external healing (needless to say that the two things are totally connected) and to have professionals that helps you is essential especially if you just started your healing journey.

Once you start on this route, it never ends :) and why? Because healing is an endless journey, and if you start thinking about being the perfect "patient" or achieving a specific goal, then you have to let go of that addiction too ...

If these are the premises, so why do it ? It's simple: to feel good and happy!

Let's face it my friend: if you are addicted to something or you have limits and fears that you can't overcome that make you act destructively, or you continue to judge what could be better, but you do nothing to change, then something does not make you feel serene. Instead of seeing your body as a temple you see it as a dump!

What to do?

1-CULTIVATE THE WILLINGNESS TO HEAL: note that I did not use the word FORCE.

There is no strength that resists the goodness and the willingness to look inside and outside ourselves with compassion and forgiveness, without closing down. That is what gives the momentum to continue your evolution path.

2- TRUST YOUR SUPPORT TEAM: therapists, yoga teachers, nutritionists, the team of angels and spirits who support you on your journey are some of the sources from which you can learn to really take care of yourself.

Not to mention you my friend! You are your greatest teacher. Start listening to your body! What does she say to you? How does she talk to you? Remember that as you talk to your body, she answers you ... stay soft! And above all, what actions do you take during the day when you know that all this supports you?

3- CREATE WELLNESS RITUALS:

essential oils (here is my link), vitamins, fitness practices, yoga, meditation (if you are interested in receiving the 4 practices of my complete health and wellness method the Rise club), baths of light, forest baths, baths with salts and so much beauty ... surrounded by beautiful things!

4- COOK your meals: how often do you eat a home cooked meal? How many times do you go to a restaurant in a week?

Do you have colors on your plate from seasonal vegetables, seeds, nuts or do pasta and bread predominate the all dish? What do you think about when you cook?

5- THANK YOUR BODY that continues to change and has been given to you in this universe, now!

Science and spirituality have found a common field: quantum physics. Nothing is still, we are a flow, and for this reason we have the possibility for creating our reality every day in a different way, at a high vibration. We always have a chance of rebirth!

There is the reason why you are here. Your body is the means by which you can do everything you do.

Appreciating one's body is very important instead of noticing it only when something is going wrong with it. I hope I can help you get back in touch with yourself.

Meditazione guidata per la RINASCITA

IMG_9929.jpg

La meditazione e’ parte integrante del mio metodo completo di benessere THE RISE CLUB. Oggi ti lascio questa meditazione guidata per connetterti con l’energia vitale che pervade dentro di noi, ma anche nella natura, nella terra e nell’elemento dell’acqua. Ho registrato questa meditazione in riva ad un posto magico in Pennsylvania dove vado con la mia famiglia per ricaricarmi. Spero che con questa registrazione, tu possa avere l’occasione di fare altrettanto e concederti oltre che an momento per te stessa e par la pratica anche la possibilità’ di entrare nella tua potenza e alta energia divina…. siediti comodamente e inizia…

Ci vediamo questa sera nella diretta del THE RISE CLUB su Intagram o Facebook alla pagina @lindagastaldello ore 21.00!

Difficile meditare? questi potrebbero essere i motivi/ These may be the reasons why meditation is difficult for you

IMG_3185.jpeg

ITALIANO

Durante la meditazione sono arrivata a sentirmi completamente in sintonia con me stessa. Dopo vari anni di pratica, questa sensazione di elevata vibrazione  e completamento interno si manifesta piu’ velocemente, ma deve venire coltivata ogni giorno. Come si sa, la vita accade e la nostra mente inizia a trovare un sacco di scuse per non fare quello che intuitivamente sappiamo ci fa stare bene. Come fare per risolvere questo problema?

Concentrarsi sulla sensazione di grandezza ed espansione interna e’ alla base per ritornare sul cuscino e meditare ogni giorno. Piu’ riusciamo ad entrare in questa zona di calma e pace, piu’ riusciamo a connetterci con la nostra forza d’animo.

Dopo dieci anni di insegnamento, queste sono le domande piu’ frequente che ricevo: perche’ e’ cosi difficile meditare?

Se hai difficolta’ a meditare per vari motivi o ti sembra impossibile trovarne il tempo, potresti fare questi errori:

1- Non dormire abbastanza.

E’ necessario riuscire a dormire a sufficienza per ristabilizzare il nostro sistema nervoso, abbassare il livello di stress e dell’ormone cortisolo, aumentare la concentrazione e memoria e avere una risposta equilibrata nel processo emotivo.

Cercate di non avere luce nella stanza o dispositivi elettronici vicino al letto. Non mangiate cibo pesante prima di andare a letto e datevi del tempo per la digestione. Eliminate zuccheri prima di coricarsi. Non fate attivita’ che stimolino la mente.

2- Una dieta bilanciata che includa abbastanza grassi e proteine.

I grassi ci aiutano nel mantenimento delle membrane cerebrali e nel passaggio informativo da neurone a neurone. Le proteine sono necessarie per i nostri muscoli e neurotrasmettitori che ci aiutano a regolare e bilanciare le nostre emozioni, motivazioni e concentrazione. Quindi come la pratica asana ci aiuta a connetterci con il flow mente e corpo tramite l’allineamento muscolare e del respiro, anche la dieta e’ necessaria per la pratica. Sempre di piu’ le ricerche in questo campo trovano sinergie tra corpo e mente: il corpo segue cio’ che la mente suggerisce! E’ percio molto importante coltivare l’attitudine giusta di pensiero e supportarla con una alimentazione adeguata. Mangi troppi carboidrati e zuccheri? Questi possono portare ansia e agitazione nella tua routine di meditazione perche’ sono eccitanti.

3- Creare un ambiente idoneo che aiuti nella pratica di meditazione per ritrovare serenita’. Sei in una posizione confortevole quando mediti? Cosa ti circonda? Che tipo di suoni? Che odori?

Il mood che ci faccia rilassare e stare bene e’ parte fondamentale non solo per avere una pratica costante di meditazione, ma per andare ad individuare ed eventualmente eliminare tutti i fattori della nostra vita che non ci fanno vivere al meglio. L’importanza dell’epigenetica - la scienza che studia come fattori esterni hanno un impatto sul nostro DNA - e’ in perfetta correlazione con la pratica meditativa: quando siamo completamente rilassati il nostro campo energetico di vibrazione si allarga e riusciamo a tollerare fattori esterni che in condizioni di stress ripetute porterebbero compromettere seriamente la nostra salute. Per raggiungere questo stato e’ importante capire cosa ci fa stare bene o meno.

Spero che questi consigli ti aiutino a trovare  questo senso di neutralita’ ed espansione durante la tua pratica di meditazione. Fammi sapere come posso aiutarti e sei il mio metodo The Rise Club per implementare varie tecniche di benessere nella tua quotidianita’!

ENGLISH

During meditation I came to feel completely in tune with myself. After several years of practice, this feeling of high vibration and internal completion manifests itself more quickly, but must be cultivated every day. As we know, life happens and our mind begins to find a lot of excuses for not doing what we intuitively know makes us feel good. How to solve this problem?

Focusing on the sensation of size and internal expansion is the basis for returning to the pillow and meditating every day. The more we manage to enter this area of calm and peace, the more we can connect with our spirit.

After ten years of teaching, the most frequently asked question I receive is,  why is it so difficult to meditate?

If you have difficulty meditating for various reasons or it seems impossible to find the time, you could make these mistakes:

1- you do not sleep enough:

you need to be able to sleep enough to re-stabilize our nervous system, lower your stress and cortisol hormone, increase concentration and memory and have a balanced response in the emotional process.

Try not to have light in the room or electronic devices near the bed. Do not eat heavy food before going to bed and give yourself time for digestion. Eliminate sugars before going to bed. Do not do activities that stimulate the mind.

2- a balanced diet that includes enough fats and proteins.

Fats help us maintain brain membranes and pass information from neuron to neuron. Proteins are necessary for our muscles and neurotransmitters that help us regulate and balance our emotions, motivations and concentration. So as the asana practice helps us connect with the flow mind and body through muscle and breath alignment, diet is also necessary for practice. More and more research in this field finds synergies between body and mind: the body follows what the mind suggests! It is therefore very important to cultivate the right attitude of thought and support it with adequate nutrition. Do you eat too many carbohydrates and sugars? These can bring anxiety and agitation to your meditation routine because they are exciting.

During meditation, I have been able to feel completely in tune with myself. After many years of practice, this feeling of high vibration and internal completion manifests itself more quickly, but must be cultivated every day. As we know, life happens and our mind begins to find a lot of excuses for not doing what we intuitively know makes us feel good. How to solve this problem?

Focusing on the sensation of size and internal expansion is the basis for returning to the pillow and meditating every day. The more we manage to enter this area of calm and peace, the more we can connect with our spirit.

3- create a suitable environment that facilitate meditation to find serenity.

Are you in a comfortable position when you meditate? What surrounds you? What kind of sounds? What do you smell? Creating the mood that makes us relax and feel good is  fundamental to have a constant practice of meditation and to identify and eliminate all the factors of life that do not make us live to the fullest. The importance of epigenetics - the science that studies how external factors have an impact on our DNA - is in perfect correlation with meditation practice: when we are completely relaxed our energy field expands and we can tolerate external factors that under repeated stress conditions they would seriously affect our health. To reach this state it is important to understand what makes us feel good or not. By meditating we regain clarity and perspective, we can make better choices for our living condition.

I hope these tips will help you find this sense of neutrality and expansion during your meditation practice. Let me know how I can help you and you are my The Rise Club method to implement various wellness techniques in your everyday life!





Incertezza e dubbio? ecco la soluzione// Uncertanty and doubt? this is the solution

ITALIANO

Oggi mi sento di condividere con voi una delle verita’ che tutti prima o poi affrontiamo: il dubbio. Non importa quanto perfetta o meno possa essere la nostra condizione di vita su tutti i livelli personali e non,  a volte la nostra umanita’ ci porta a dubitare di noi stessi ed altri.

Vi posso assicurare che ci sono passata parecchie volte: l’incertezza fa parte della mia carriera come imprenditrice, ma  anche come mamma e donna. Appena tornata da questa esperienza di insegnamento in Italia, ecco riaffiorare gli stessi dubbi che avevo all’inizio della mia carreira: sto facendo la cosa giusta? Non sto lavorando troppo? Sto investendo le mie risorse nel modo adeguato? Dove mi posso concentrare di piu’? Etc…e la testa inizia a girare.

Se sai di cosa sto parlando, oggi voglio condividere questa pratica che puo’ aiutarti come ha aiutato me. L’antidoto al dubbio e’ la CREATIVITA’ che possiamo trovare in tutto cio’ che facciamo, non solo come artiste 😉, ma come mamme, nel lavoro, guardando la primavera accadere per le strade, nelle nostre relazioni.

In questo video spiego dove nel corpo sentiamo a livello energetico e fisico la creativita’ e come possiamo attivarci per eliminare blocchi, dubbi ed incertezze. Prova la pratica e ne possiamo discutere insieme nella  Diretta del The Rise Club Mercoledi alle 21.00.

Iscriviti alla mia NewsLetter qui

Creativity practice

ENGLISH

Today I would like to share with you one of the truths that we all face sooner or later: doubt. No matter how perfect or not our conditions of life on all personal and non-personal levels may be, sometimes our humanity leads us to doubt ourselves and others.

I can assure you that I have been there several times: uncertainty is part of my career as an entrepreneur, but also as a mother and a woman. Just returned from this teaching experience in Italy, here comes the same doubts that I had at the beginning of my career: am I doing the right thing? Am I working too much or not enough? Am I investing my resources properly? Where can I concentrate more? Etc ... and the head begins to turn.

If you know what I'm talking about, today I want to share this practice that can help you as it helped me. The antidote to doubt is CREATIVITY!  We can find it in everything we do...not only as artists, but as mothers, in work, watching spring happen on the streets, in our relationships, anywhere.

In this video I explain where in the body we feel creativity at an energetic and physical level and how we can work to eliminate blockages, doubts and uncertainties. Try the practice and we can discuss it together in the Rise Club Live on Wednesday at 9.00pm.

Sign up for my NewsLetter here

PERCHE' la SOLITUDINE e' importante- WHY ALONENESS is important

Di nuovo in viaggio per fare ciò che amo: insegnare yoga e mindfulness e per portare benessere e RINASCITA nelle vite altrui con il mio metodo del The RISE Club che appunto vuol dire Rinascere ( se vuoi conoscere vai nell’articolo precedente del blog e scarica le 4 mini pratiche gratuitamente di yoga, meditazione, coaching e fitness-i quattro pilastri del Rise Club)

Dopo aver insegnato dei bellissimi seminari a Milano, ho raccolto una messaggio da una coppetta con delle frasi d’ispirazione, che diceva: “TIME TO BE ALONE” .

Immediatamente, ho sorriso! Un’altro segno che giustamente per dare devo prendermi cura di me stessa, se voglio continuare a dare: semplice da dire e ovviamente mi ricavo del tempo per me tutti i giorni, ma e’ veramente in solitudine?

In questo video di Coaching- uno dei pilasti del Rise Club necessario per portare in pratica davvero gli insegnamenti yoga nella nostra vita- perche’ e’ importante la solitudine e come affrontarla…

Ci vediamo sulla Diretta del The Rise Club ogni Mercoledì alle 21.00

Love!

Primavera: metodi per affrontare il passaggio di stagione//Spring: how to transit in the new season

ITALIANO
Finalmente l’eccitante stagione della Primavera e’ letteralmente alle porte: l’equinozio di Primavera e’ domani! Questa transizione stagionale puo’ portare molti cambiamenti nel nostro corpo e spirito, ma cio’ che voglio sottolineare oggi con questo articolo e’ il concetto di RINASCITA- che ovviamente, se mi seguite da un po’, sapete e’ un argomento centrale del mio metodo The Rise Club.

Le pratiche del The Rise Club sono state formulate con l’intenzione da parte mia di fornire il supporto necessario per RINASCERE tutti i giorni in noi stesse. In questa stagione e specialmente, abbiamo l’occasione di osservare piu’ da vicino cio’ che ci accade a livello corporeo, energetico e spirituale quando scegliamo di stare bene.

Durante l’equinozio il giorno e la notte hanno la stessa durata: il tempo della  luce e delle ombre equivale. Cio’ puo’ favorire la connessione con le nostre emozioni e portare chiarezza con quello che non ci serve per nostra crescita spirituale. Inoltre il giorno prima dell’equinozio e’ Luna Piena, che porta sensibilita’ verso i nostri feelings. E’ davvero importante concentrarsi su cio’ che vogliamo far emergere in noi stesse, facendo spazio, con un processo di detox emotiva ed energetica, alle nostre qualita’ piu’ grandi.

Le pratiche del mio metodo The Rise Club aiutano a connettersi con la verita’ del nostro cuore e il supporto della Community, ci da la forza di continuare ad allinearsi con l’obiettivo piu’ grande: vivere bene ed in armonia con se stessi,

Questi sono i metodi essenziali per il tuo benessere in questa stagione:

1- ALZARE LA VIBRAZIONE CON IL METODO COMPLETO DEL THE RISE CLUB per il CORPO MENTE E SPIRITO

Ho preparato per te 4 pratiche concentrate, un MINICORSO del The Rise Club, per darti l’opportunita’ in questa transizione di avere una guida di wellness che ti alzi la vibrazione e ti faccia stare bene

2- DETOX EMOTIVO

Il tema della Rinascita avviene quando riusciamo ad affrontare i nostri blocchi e paure, non vedendoli come ostacoli, ma come TEST.  Quando riusciamo a perdonarci e a lasciare andare il rancora verso noi stessi e gli altri, acquisiamo forza e intuitivamente vediamo un’ordine di cose che prima non ci appariva chiaro.

Per questo processo di detox emotivo ti consiglio di usare la pietra dell’eliotropio, un cristallo potente che purifica emozioni a livello fisico del corpo, mettendolo nei chakra inferiori o intuitivamente dove senti la tensione emotiva.

3- DETOX ALIMENTARE

La stagione della Primavera ci aiuta ad eliminare l’eccesso accumulato durante l’inverno.

Consiglio di supportare il fegato, alla base della nostra salute, con questi alimenti per una detox leggera ma efficace: asparagi, avocado, rape rosse, dente di leone, aglio, curcuma, cardi e carciofi

La primavera e’ la stagione del Verde quindi introduci tanti cibi di questo colore, soprattutto verde scuro, ma anche germogli di soia, alfa alfa, lenitcchie etc.

L’emozione legata al fegato e’ la rabbia, quindi mangiare con mindfulness e capire se abbiamo rabbia repressa, esprimendola in modo sicuro, e’ importante per bilanciare il processo di detox alimentare e far si che il fegato distribuisca a pieno gli alimenti ingestiti a tutto l’organismo

4- INIZIA  QUALCOSA DI NUOVO

Con la luna piena che ci da l’opportunita’ di creare spazio interiore, arrivano nuove visioni. L’elemento della Primavera e’ il legno, che rappresenta la nascita di qualcosa di nuovo e la chiarezza: nelle giornate primaverili, al tepore del sole, chiudi gli oggi e datti del tempo per rilassarti e pensare alle novita’ della tua vita ( pratica la meditazione del Rise Club o qualce altra tecnica di respiro che ti aiuti a rilassarti). Se senti mancanza di forza vitale e stanchezza, probabilmente c’e’ uno sbilanciamento nell’intestino/ fegato che e’, a livello energetico il regno dell’anima. Riposati e quando riacquisti energia, fai qualcosa che non hai mai fatto: puo’ essere semplicemente ascoltare una nuova canzone, leggere un libro mai letto o fare un sorriso ad una persona per strada mai conosciuta.

Ci vediamo per la diretta del The cRise Club dove esploriamo questi concetti e dove potrai fare domande OGNI MERCOLEDI alle 21.00 sul mio canale FACEBOOK e INSTAGRAM @Lindagastaldello

ENGLISH

Finally the exciting Spring season is literally at our doorstep: the Spring equinox is tomorrow! This seasonal transition can bring many changes in our body and spirit, but what I want to emphasize today with this article is the concept of REBIRTH - which of course, if you followed me for a while, you know is a central topic of my  method, The Rise Club.

The practices of The Rise Club have been formulated with the intention on my part to provide the necessary support to REBIRTH everyday in ourselves. During this season especially, we have the opportunity to take a closer look at what happens to us on a physical, energetic and spiritual level when we choose goodness.

During the Equinox, day and night have the same duration: the time of light and shadows is equivalent. This can help us connect with our emotions and it can bring clarity to what we no longer need in our spiritual growth. Furthermore, the day before the Equinox is Full Moon, which brings us sensitivity to our feelings. It is really important to focus on what we want to bring out in the world, making room, with an emotional and energetic detox process, for our greatest qualities.

The practices of my method The Rise Club help to connect with the truth of our hearts and the support of the Community. It gives us the strength to continue to aligning with our biggest goal: living well and in harmony with ourselves and the universe.

These are the essential methods for your well-being this season:

1- RAISE THE VIBRATION WITH THE COMPLETE METHOD OF THE RISE CLUB FOR THE MIND, SPIRIT  and BODY

I have prepared 4 concentrated practices for you, a mini-course of The Rise Club, to give you the opportunity in this transition to have a wellness guide that will raise your vibration and make you feel good. (Italian only - click Botton above)

2- EMOTIONAL DETOX

Rebirth happens everytime when we manage to see our obstacles as TESTS. When we forgive ourselves,  letting go of the rancor towards ourselves and others, we gain strength and intuitively see an order of things that did not appear clear to us before.

For this emotional detox process I advise you to use the heliotrope stone, a powerful crystal that purifies emotions on the physical level of the body, putting it in the lower chakras or intuitively where you feel the emotional tension.

3- FOOD DETOX

The Spring season helps us eliminate excess accumulated during the winter.

I recommend supporting the liver, the basis of our health, with these foods for a light but effective detox: asparagus, avocado, red turnips, dandelion, garlic, turmeric, cardoons and artichokes. Spring is the season of the Green so introduce in your diet a great variety of greens from dark green, to light green like sprouts, alpha alfa, lentils  etc.

The emotion related to the liver is anger, so eating with mindfulness and understanding if we retain repressed anger, and if we do, find ways to  express it safely, is important to balance the process of digestion and to let the liver fully distributes food to the whole organism.

4- START SOMETHING  NEW

With the full moon giving us the opportunity to create inner space, new vision arrives. The element of Spring is wood, which represents the birth of something new: on spring days, in the warmth of the sun, close your eyes, and give yourself time to relax and think about new things in your life (practice the meditation of the Rise Club or some other breathing technique that helps you relax). If you feel a lack of vital strength and tiredness, there is probably an imbalance in the intestine /liver that is, on an energetic level, the realm of the soul. Rest! When you regain energy, do something you've never done before:it can be simply listening to a new song, reading a book you've never read, or smile to a person in the street.

See you for Instagram and Facebook LIVEof the Rise Club where we explore these concepts and where you can ask questions TODAY AT 9.00 pm on my FB and IG channel!



IL PERDONO per RINASCERE // This might be the reason why you can't RISE

ITALIANO

Due giorni fa era il compleanno di mio padre e mio figlio ha voluto fare un video per fare gli auguri al nonno, che mi ha sciolto il cuore. Nel frattempo, stavo preparando la mia lezione di yoga da insegnare- e come al solito, le lezioni piu’ belle nel mio caso vengono sempre ispirate dalla vita reale: ho aperto uno dei miei libri preferiti di Marianne Williamson “ A return to Love”  dove viene affrontato l’argomento del perdono, come azione fondamentale se si vuole evolvere nella nostro  IO piu’ elevato - il concetto di RISE- e in quel momento di tenerezza ho capito che qualcosa dentro di me stava guarendo. L’amore sentito in quel momento e’ stato il segnale che un pezzetto di me e’ rinato.

Veniamo al mondo per un motivo fondamentale: guarire cio’ che scopriamo non ci fa stare bene,  superando i limiti che ci sono stati dati anche involontariamente dai nostri genitori, dalla societa’, da noi stesse.

Siamo qui per lasciare un’impronta in questo mondo, a volte distorto, che possa guidare qualcun’ altro a scoprirsi e ad evolvere. In questo processo siamo state ferite, cadute, rialzate, ricadute di nuovo, ma ogni passo ci ha aiutato ad essere piu’ forti. E non si riesce a “rinascere” senza perdonare chi ci ha fatto cadere.

Una delle conquiste fondamentali dell’umanita’ e’ trasformare odio in amore attraverso il PERDONO, verso gli altri e verso se stessi- siamo stati tutti offesi o traditi.

Perdonare e’ un percorso lungo, il piu’ delle volte intimo in cui acquistamo leggerezza d’animo e amore lasciando andare rancore. Non e’ dimenticanza o sminuire cio’ che e’ successo, ma dare validita’ al momento presente con compassione ed iniziare a vedere la situazione con piu’ distacco e umanita’, capendo la vulnerabilita’ dell’ altro. Alcuni traumi possono essere davvero forti ed in  questo caso l’aiuto di uno specialista puo’ essere necessario.

Ascolta la mia meditazione guidata per il perdono:

Ricordati che e’ solo tramite il perdono che riusciamo ad avere liberta’ e un senso di rinascita e soprattutto che perdonare e’ un favore che fai a te stessa, lasciando andare questi blocchi energetici negativi e rinascere piu’ luminosa di prima.

Ci vediamo oggi alle 21.00 per la pratica del The Rise Club in diretta su Instagram e Facebook


ENGLISH

Two days ago it was my father's birthday and my son wanted to make a video to wish his grandfather a happy birthday. In the meantime, I was preparing my lesson for Sunday in my studio - and as usual the most beautiful lessons in my case are always inspired by real life: I opened one of my favorite books by Marianne Williamson "A return to Love" where the subject of forgiveness is explained as a fundamental action if we want to evolve into our higher self - also the concept of RISE. In that moment of tenderness and understanding surrounding my father and son, I realized I had something inside of me that was healing and that I needed to let go. The love felt at that moment was the signal that a piece of me was reborn through that release...through the forgiveness. 

We come to the world for a fundamental reason: to heal what we discover does not make us feel good, overcoming the limits that we have been given even involuntarily by our parents, by society, by ourselves.

We are here to leave an imprint in this world, sometimes distorted, that can guide someone else to discover and evolve. In this process we have been injured, fallen, raised, relapsed, again and again, but each step has helped us to be stronger. And you cannot "be born again" without forgiving those who made us fall.

One of mankind's fundamental achievements is to turn hate into love through FORGIVENESS, of others and of ourselves - we have all been offended or betrayed.

Forgiving is a long journey, but also the most intimate time in which we create a lightness of mind with love by letting go of a grudge. It is not forgetfulness or detracting from what has happened, but giving validity to the present moment with compassion and starting to see the situation with more detachment and humanity, understanding the vulnerability of the other. Some traumas can be really strong and in this case the help of a specialist may be necessary.

Listen to my guided meditation to forgive:

Remember that it is only through forgiveness that we are able to have freedom and a sense of rebirth. Above all, forgiving is a favor you give to yourself. Letting go of these negative energy blocks makes us more luminous than ever before.

See you today at 3 pm EST on Instagram or Facebook Live for The Rise Club !






Le mie TOP 3 pratiche di Self Love// My TOP 3 practices for Self Love

2B9F12A9-F8CB-4C06-9D75-C63ED31518C9.jpeg

Per tanti anni non mi sono voluta bene. In un recente viaggio a casa in Italia, ho ritrovato dei vecchi diari della mia adolescenza e ho riletto pagine e pagine dove esprimevo la mia inadeguatezza, il mio rammarico e la mia insoddisfazione. Avrei voluto abbracciare la Linda di allora e dirle che tutto quello che attraversera’ per trovare un suo  equilibrio, le sfide piu’ difficili e i cambiamenti piu’ drastici, ne varra’ la pena! Una scelta consapevole alla volta e tutti riusciamo ad avvicinarci sempre di piu’ alla felicita’ interiore.

Queste tre pratiche mi hanno aiutato nei momenti piu’ bui per ritrovare un’ ancora nel rispetto e nell’amore verso me stessa ed oggi le voglio condividere con te:


1- Fatti un complimento: rallenta, fai un respiro. Guardati dentro e fuori.

Cosa ti piace di te stessa? Valorizzati. Ci sono stati momenti in cui non vedevo nulla di positivo in me. La mia autostima era sotto i piedi. Se hai difficolta’ a capirlo, chiedilo ad una tua amica fidata o al tuo partner.


2- Medita sul mantra Io sono Puro Amore e Luce.

Metti un timer sul telefono dagli 1 ai 2 min all’inizio e ripeti questo mantra ad occhi chiusi concentrandoti sul punto del cuore. Visualizza una luce brillante espandersi sempre di piu’ ogni volta che ripeti il mantra. Arriva fino ad 11 minuti progressivamente.


3- Fai una posa yoga che ti apre il cuore.

Pratica un backbend oppure anche la posizione del ponte che abbiamo praticato insieme in un’articolo recente. Le posizioni che aprono il cuore e le spalle rilasciano la paura di amarsi e di sentire il nostro potere.
(segui la live del Rise su Instagram e Facebook questo mercoledì per ispirazione)

Ci vediamo sulla Live del The Rise Club alle 21.00 ogni Mercoledi, LOVE!


ENGLISH

For many years, I did not love myself. On a recent trip home to Italy, I found old journals of my adolescence, and I re-read pages and pages where I expressed my inadequacy, my regret and my dissatisfaction. I would have liked to embrace the Linda of that time and tell her that everything she will go through to find her balance, the most difficult challenges and the most drastic changes will be worth it! One conscious choice at a time helps us get closer and closer to inner happiness.

These three practices helped me in the darkest moments to reclaim a respect and love for myself and today I want to share them with you.

1- Give yourself a compliment: slow down, take a breath. Look inside and out.

What do you like about yourself? What do you value? There were times when I saw nothing positive in me. My self-esteem was so low. If you have trouble seeing what is there, ask your trusted friend or your partner. 

2- Meditate on the mantra I am Pure Love and Light.

Put a timer on the phone from 1 to 2 minutes at the beginning and repeat this mantra with your eyes closed focusing on the point of the heart. Visualize a bright light that expands more and more each time you repeat the mantra. Increase the time progressively up to 11 minutes.

3- Do a yoga pose that opens your heart

Practice a backbend or even the position of the bridge that we have practiced together in a recent article. The positions that open the heart and shoulders release the fear of loving each other and feeling our power. (Follow The Rise Club live on Instagram and Facebook this Wednesday for inspiration)

See you on the Live at The Rise Club at 9.00pm every Wednesday, LOVE!

LA #1 TECNICA DI MINDFULNESS // THE #1 MINDFULNESS TECHNIQUE

ITALIANO

Una delle tecniche piu’ utili che ho imparato grazie alla mindfulness, e’ la capacita’ di osservare le mie tendenze.

Quante volte la nostra mente inizia ad accellerare e noi iniziamo a perdere lucidita’ e chiarezza nel nostro obiettivo? Per esempio quando aspettiamo una risposta importante al lavoro o se un’ amica non ci risponde al messaggio oppure se i nostri figli non ci ascoltano e cadiamo nella disperazione! Ti e’ mai successo?!
Immediatamente la nostra attenzione si sposta su quel determinato problema e la nostra mente inizia l’ennesima catena di pensieri deleteri e sensi di colpa. Iniziamo a vedere tutto nero, perdendo la lucidita’ del momento presente e immaginando una serie disastrosa di eventi in cui noi siamo protagoniste, vittime imprigionate nella nostra mente, senza controllo della situazione.

La soluzione yogica a questo comunissimo meccanismo di difesa del nostro sistema nervoso simpatetico, dove ci allarmiamo magari inutilmente, si chiama PRATIPAKSHA BHAVANA ed e’ discussa nel sutra 2.34 di Patanjali: quando disturbati da pensieri negativi, coltivate l’attitudine opposta.  Nella scienza questo concetto e’ stato ripreso con la tecinica di RICONFIGURAZIONE COGNITIVA, che ci lascia una scelta. E se abbiamo una scelta, ci sentiamo in controllo e ci rilassiamo. Capito dove voglio andare?

Sei sempre in controllo della tua mente anche quando ti sembra che tutto ti crolli addosso.

Se la vita ti sorride, apprezzala. Quante volte la gratitudine viene dimenticata nelle situazione belle, ma poi ci rendiamo conto un domani della nostra fortuna- quindi apprezziamo sempre la vita per non avere rimpianti!

E se la vita ti da limoni, fai una limonata :) Il che significa, che puoi sempre prendere le redini della tua felicita’!

Guarda il video qui sotto e fammi sapere che ne pensi e quando hai praticato questo concetto chiave, condividilo con noi nella community del #theRiseClub!

ENGLISH
One of the most useful things I learned thanks to mindfulness is the ability to observe my tendencies.

How often does our mind begin to accelerate and we begin to lose lucidity and clarity of our goal? For example, when we wait for an important response to work or if a friend does not respond to the message or if our children do not listen to us and we fall into despair! Has it ever happened to you?Immediately our attention shifts to that particular problem and our mind starts yet another chain of deleterious thoughts and feelings of guilt. We begin to see everything wrong, losing the lucidity of the present moment and imagining a disastrous series of events in which we are protagonists, victims imprisoned in our mind, without control of the situation.

The yogic solution to this very common defense mechanism of our sympathetic nervous system, where we are perhaps unnecessarily alarmed, is called PRATIPAKSHA BHAVANA and is discussed in Patanjali's sutra 2.34: when disturbed by negative thoughts, cultivate the opposite attitude. In science this concept has been taken up with the COGNITIVE RECONFIGURATION technology, which leaves us with a choice. And if we have a choice, we feel in control and relax. Do you understand where I want to go?

You are always in control of your mind even when it seems to you that everything collapses on you.

If life smiles at you, appreciate it. So often gratitude is forgotten in difficult situations, but lets not forget how lucky we are in every moment so we don’t have regrets!

If life gives you lemons, make lemonade :) Which means you can always take the reins of your happiness!

Watch the video below and let me know what you think. When you've practiced this key concept, share it with us in the #theRiseClub community!

E' tutta una questione di PONTI // It's all about the BRIDGE

ITALIANO

Ci sono tanti ponti qui a New York City, corti e lunghi. Nello yoga ci sono un sacco di versioni della posa del ponte :) Infatti la pratica si inspira alla vita e viceversa.

Il ponte per me e’ una simbolo di vita. E’ un momento di passaggio durante un cambiamento. Rappresenta l’idea di lasciar passare e lasciar andare cio’ che non ci serve piu’, per  far entrare delle novita’. Puo’ essere visto come un momento sospeso tra due situazioni e l’ abilita’ di saper stare in equilibrio su un ponte traballante ci da resistenza.

Nel video sottostante ti spiego il perche’ e’ importante!

Nella pratica Yoga l’asana del ponte si chiama SETU BANDASANA. Ci sono tante variazioni di questa posa, ma i benefici sono numerosissimi:

1- rinforza i muscoli della schiena

2- apre le spalle, il petto e l’area del cuore

3 -calma la mente e il cervello

4- rilassa

5- rafforza la parte anteriore e posteriore del corpo

6- aiuta la tiroide, regola crampi mestruali

7- regola ormoni

Entriamo in una nuova situazione in rilassatezza… fammi sapere che ne pensi e se la pratica di questo asana e il concetto energetico del video motivazionale ti aiuta a camminare da un ponte all’altro in questa avventura che e’ la vita!

ENGLISH

Here are so many bridges here in New York City, short and long.

The bridge for me is a symbol of life. It is a moment of transition during a change. It represents the idea of letting go and specifically letting go of what we do not need anymore, to bring in new things.

It can be seen as a moment suspended between two situations and the ability to be able to balance on a shaky bridge gives us strength.

Also in Yoga practice there is a pose called SETU BANDASANA, the bridge asana, There are many variations of this pose, but the benefits are numerous:

1- strengthen the back muscles

2- open the shoulders, the chest and the area of the heart

3 -calm the mind and the brain

4- relax

5- strengthens the front and back of the body

6- helps the thyroid, regulates menstrual cramps

7- regulates hormones

We enter a new situation in relaxation ... let me know what you think and if the practice of this asana and the energetic concept of the motivational video helps you to walk from one bridge to another in this adventure that is life!


Questi potrebbero essere i motivi per cui non ci riesci …// These might be the reasons why you can’t do it…

IMG_2260.png


ITALIANO

Ieri stavo parlando con un’amica del mio anno, come e’ iniziato, i goals che mi sono data, la detox della settimana scorsa... Durante la chiacchierata, mi sono resa conto che non mi ero ancora data una pacca sulla spalla per congratularmi con me stessa:) e l’ho ripetuto ad alta voce. Subito mi sono sentita meglio.

Non e’ una cosa semplice da fare per me. Sono cresciuta con un senso innato di perfezionismo, che immancabilmente mi ha portata all’autocritica e al non darmi mai abbastanza credito. Ho dovuto e devo lavorarci molto nella mia pratica spirituale di consapevolezza, per imparare ad apprezzare i miei sforzi anche quando il risultato non e’ ancora raggiunto o l’obiettivo non completato.

Se non apprezziamo i nostri sforzi, non apprezziamo la nostra volonta’ e ci allontaniamo dalla fonte di abbondanza, creando delle BARRIERE che non ci fanno arrivare ai nostri obiettivi nemmeno se lavoriamo 24 ore su 24!!

Questi sono 3 BLOCCHI che non ti fanno arrivare alla tua visione:

1- VIVERE SENZA INTENZIONALITA’.

Avere anche un grande obiettivo, ma non essere presenti con il pensiero, e quindi con la MINDFULNESS, nelle azioni giornaliere, momento dopo momento, che ci portano a destinazione. Non e’ abbastanza avere una VISION BOARD:)

2- NON SAPERE IL PERCHE’ CI MUOVIAMO IN QUELLA DIREZIONE.

Ti sei mai chiesto il perche’  vuoi ottenere quel risultato?

Quando ho capito il perche’ volevo fare qualcosa, tutto e’ cambiato. In yoga usiamo la nozione di SANKLPA, nel life coaching MISSIONE. Invece di guardare l’obiettivo dall’estero, entriamo nel suo nocciolo: cio’ che ci muove verso il risultato.

3-  COMPARARE LA NOSTRA SITUAZIONE CON ALTRE.

Pensare che l’erba del vicino e’ sempre piu’ verde, o che qualcuno ha gia’ avuto quell’idea. Se basiamo la nostra energia su questi pensieri limitanti, di sicuro non arriviamo da nessuna parte! Sei unico nell’espressione della tua dote : non confrontare le tue abilita’ con qualcun’altro. Non saprai mai le condizioni di chi ti stai comparando e da quanto ci sta lavorando. Concentrati ad ampliare le tue abilita’!

Non vedo l’ora di sapere come sta andando la tua vita. Scrivimi se hai domande o anche solo per un saluto :)

ENGLISH

Yesterday I was talking to a friend my age, how it started, the goals I gave myself, the detox from last week ... During the chat, I realized that I had not given myself a pat on the back to congratulate myself :) and I repeated it aloud. Immediately I felt better.

It's not a simple thing for me to do. I grew up with an innate sense of perfectionism, which invariably brought me to self-criticism and to never give myself enough credit. I have had to and I have to work hard on my spiritual practice of awareness, to learn to appreciate my efforts even when the result is not yet achieved or the goal is not completed.

If we do not appreciate our efforts, we do not appreciate our will and move away from the source of abundance, creating BARRIERS that do not make us reach our goals even if we work 24 hours a day!

These are 3 BLOCKS that prevent you from getting to your vision:

1- LIVING WITHOUT INTENTIONALITY.

Having a great goal is important, but not enough without being present with thoughts, and therefore with MINDFULNESS, about the daily actions, moment by moment, that lead us to our destination. It's not enough to have a VISION BOARD :)

2- DO NOT KNOW WHY WE MOVE IN THAT DIRECTION.

Have you ever wondered why you want to get that result? When I understood why I wanted to do something, everything changed. In yoga we use the notion of SANKLPA, in MISSION life coaching. Instead of looking at the target from abroad, we enter its core: what moves us towards the result.

3- COMPARE OUR SITUATION WITH OTHERS.

To think that the neighbor's grass is always greener, or that someone has already had that idea. If we base our energy on these limiting thoughts, we certainly do not get anywhere! You are unique in the expression of your dowry: do not compare your skills with someone else. You will never know the conditions of whom you are comparing and how much they are working on. Concentrate on expanding your skills!

I can not wait to know what’s going on in your life!  Write me if you have any questions or just to say Hi :)

Questo e' il mio segreto anti eta'...// This is my anti age secret...

IMG_0363.jpeg


Da quando ho iniziato a praticare yoga 10 anni fa, c’e’ una domanda che le persone mi fanno costantemente: “ma la pratica aiuta a non invecchiare?”

CERTO che la pratica yoga aiuta! Il segreto anti invecchiamento e’ l’accettare il cambiamento non solo fisico ma anche mentale e cercare di cambiare le abitudini che la nostra mente crea,  perche’ possono diventare una vera e propria prigione.

Ogni giorno e’ diverso sul materassino, perche’ ogni momento e’ diverso e se ci fermiamo ad analizzare il momento presente siamo gia’ nel passato. Ci hai mai pensato? Ogni respiro e’ differente da quello precedente e la pratica cambia perche’ il nostro corpo cambia di giorno in giorno. NOI CAMBIAMO OGNI GIORNO CHE CI PIACCIA O NO!

Yoga, meditazione, fitness e coaching spirituale, sono pratiche indispensabili per la mia esperienza terrena, perche’ mi mantengono ancorata nel momento presente e mi aiutano ad allinearmi con una vibrazione elevata e positiva, eliminando dalla mia vita piano piano tutto cio’ che cattura la mia attenzione ma che non mi aiuta nella mia EVOLUZIONE.

Ecco i miei consigli per sentirti ogni giorno al meglio e navigare il cambiamento, che la maggiorparte delle volte impaurisce e con l’eta che avanza e i mille impegni quotidiani, ci sentiamo che la vita ci succede invece che surfare l’onda:

1- PRATICA YOGA anche 5 minuti.

Voglio fare una piccola sfida con te: se dici a te stessa che non hai avuto tempo oggi di fare la pratica del FLOW ( ho inviato 7 video di pratiche semplici e di massimo 10 minuti- se non le hai lascia la mai qui), svegliati 10 minuti prima e FALLA:) non c’e’ una ricetta magica tutto inizia dalla VOLONTA’. Pensa dove hai perso 10 minuti oggi (messaggiando, guardando tv, procrastinando… lo facciamo tutti hehe!) e recuperali cosi!

2- Analizza la tua situazione

Stai attraversando un periodo di cambiamento? E’ difficile? Cosa ti spaventa? Scrivi in un foglio cio’ che ti fa piu’ paura in quella situazione e il perche’. Possono essere situazione multiple. Lasciati andare. Respira. Nota come quando siamo davvero presenti nel momento tutto rallenta. In fianco scrivi cosa potresti fare per evitare il peggio in quella situazione, anche 1% di azione che potrebbe aiutarti. Ti renderai conto che queste situazioni non sono il peggio, con la giusta visione, sono rimediabili e reversibili.


3- Pratica la MINDFULNESS.

Immagina te stessa nel mare o in un fiume e lasciati andare alla corrente. Nel tuo viaggio scoprirai che cio’ che ti mantiene a galla sei tu e il tuo respiro. Visualizza l’acqua intorno a te, il rumore degli alberi vicino. L’unica cosa che devi fare e’ il rimanere a galla respirando...continua a concentrarti sul respiro. Stai presente. Hai tutte le forze per stare nel flusso. Il cambiamento e’ a volte imprevedibile e difficile da affrontare, ma con la pratica riusciamo a creare un nuovo atteggiamento anche verso l’ignoto. E’ questo il segreto della gioventu’!

ENGLISH

Since I started practicing yoga 10 years ago, the question that people constantly ask me is, “...does yoga practice help you not grow old?”

CERTAINLY yoga practice helps! The secret of anti-aging is to accept not only physical but also mental change and try to change the habits our minds create, because they can become a real prison. Yoga helps us practice healthy habits and maintain a perspective of peace.

Every day is different on the mat, because every moment is different and if we stop to analyze the present moment we are already in the past. Have you ever thought about it? Every breath is different from the previous one and the practice changes because our body changes from day to day. WE CHANGE EVERYDAY WHETHER WE LIKE IT OR NOT!

Yoga, meditation, fitness and spiritual coaching are indispensable practices for my earthly experience, because they keep me anchored in the present moment and help me to align myself with a high and positive vibration, slowly eliminating from my life everything that captures my attention but that does not help me in my EVOLUTION.

With the age persistently advancing through our many daily commitments, we feel that life happens to us instead of surfing the wave. Here are my tips to feel better every day and navigate the change, which most of the time frightens us:

1- PRACTICE YOGA for even 5 minutes.

I want to have a little challenge with you: if you say to yourself that you have not had time today to practice the FLOW (I sent 7 videos of simple practices and maximum 10 minutes - if you haven’t seen them...watch here), wake up 10 min before usual and JUST DO IT:) No magic recipe. Everything starts from your WILLINGNESS. Think about where you lost 10 minutes today (texting, watching TV, procrastinating ... we all do hehe!) And recover them like that.

2- Have a truthful and deep look to your situation.

Are you going through a period of change? It's difficult? What scares you? Write in a sheet what makes you more afraid in that situation and why. There may be multiple situations. Let go. Breathe. Notice how when we are really present in the moment everything slows down.In the side write what you could do to avoid the worst in that situation, even 1% action that could help you.You will realize that these situations are not the worst, with the right vision, they are remediable and reversible.


3- Practice MINDFULNESS.

Imagine yourself in the sea or in a river and let yourself go with the current. In your journey you will discover that what keeps you afloat is you and your breath. View the water around you, the noise of the trees nearby. The only thing you have to do to stay afloat is breathe ... continue to focus on your breathing. You are present. You have all the strength to stay in the flow.

Change is sometimes unpredictable, but with practice we can create a new attitude towards the unknown. This is the secret of youth!

 

Cosa vuol dire vivere nel FLOW e perche' e' essenziale... // What does it mean to live in the flow and why it matters...

IMG_3144.jpeg

E allora com’è andata la prima settimana dell’anno nuovo? Tornati dalle vacanze? Oggi voglio parlarvi del concetto di flow.


Per vivere al meglio dobbiamo essere a allineati con il flusso e la vibrazione della nostra vita.


Questo è un concetto chiave perché specialmente in occidente, pensiamo che il flow funzioni solo quando le cose vanno per il verso giusto e che la vita debba sempre andare come vogliamo noi.


Ma non è così. La vita è fatta di alti e bassi. Stare nel flow significa avere un senso di elasticità mentale, fisica e spirituale che ci porta a stare bene in tutte le occasioni.


Anche quando le cose non vanno proprio per il nostro verso, avere una pratica spirituale e mentale ci aiuta ad affrontare questi momenti.La pratica yoga è una pratica spirituale anche se ci rivolgiamo al corpo: non dimentichiamoci che il nostro corpo fisico riflette tutte le emozioni e che i pensieri che hanno una carica energetica che influenza il corpo fisico.


Con la pratica yoga e il flow possiamo raggiungere contentezza in tutte le situazioni e valutare che i momenti difficili o gli scogli che possiamo incontrare per raggiungere il nostro piattini ci dà forza e ci permettono di sviluppare.


Mi piace pensare che il tappetino yoga è una zona in cui possiamo praticare tutto ciò che affrontiamo nella vita in privato, nel nostro spazio. In questo modo possiamo capirci, conoscerci e avere più consapevolezza di chi siamo, dove andiamo e cosa vogliamo fare della nostra vita.

Il flow può essere considerato una preghiera in movimento. La preghiera non è solo un chiedere qualcosa quando non lo abbiamo, ma è apprezzare il momento presente.


Sono felicissima di poter condividere con te con l’inizio di quest’anno nuovo una pratica di sette giorni Per capire e approfondire il concetto di Flow con lo yoga, l’intenzione e il respiro.


Entra a far parte del club cliccando il bottone qui sotto e iscrivendoti a questo corso essenziale di yoga e dove pratichiamo uno yoga dinamico per tutti livelli e dove ti darò le basi per portare il flusso di energia positiva nella tua vita e vivere al meglio ogni giorno innalzando la tua vibrazione.


ENGLISH

So how was the first week of the new year? Returned from the Holidays? Today I want to talk to you about the concept of flow.

To live better we must be aligned with the flow and vibration of our life.

This is a key concept because especially in the West, we think that the flow works only when things are going right and that life should always go the way we want.

But is not so. Life is made of ups and downs. Being in the flow means having a sense of mental, physical and spiritual flexibility that leads us to feel at peace in all occasions.

Even when things are not right for ourselves, having a spiritual and mental practice helps us to deal with these moments. Yoga practice is a spiritual practice even if we turn to the body: let's not forget that our physical body reflects all the emotions and that thoughts that have an energetic charge that affects the physical body.

With the practice of yoga and flow we can achieve contentment in all situations and evaluate that the difficult moments or the rocks must climb to reach our plateaus give us strength and allow us to develop.

I like to think that the yoga mat is an area in which we can practice everything we face in life in private, in our space. In this way we can understand each other, know each other and have more awareness of who we are, where we go and what we want to do with our lives.

Flow can be considered a prayer in movement. Prayer is not just asking for something when we do not have it, but it is appreciating the moment.

I am delighted to be able to share a seven day practice with you at the beginning of this year. To understand and deepen the concept of Flow with yoga, intention and breath.

 

Come fare CHIAREZZA con l'anno nuovo: 3 pratiche essenziali// How to invite CLARITY with the New Year: 3 essential practices

IMG_0271.jpeg

ITALIANO

Buon Anno! Festeggiato bene? State bene? Spero che a queste 2 domande voi stiate rispondendo SI:)
E che che l’anno nuovo non abbia portato nessun tipo di stress, dato da vecchie aspettative non realizzate o da obiettivi nuovi impossibili da raggiungere.

Ci sono passata anch’io da visioni irrealizzabili, al fallimento totale, al non sentire nulla di diverso dall’anno precedente… ebbene ecco il mio segreto: CHIAREZZA!

Oggi voglio condividere con voi 3 pratiche da fare OGNI GIORNO per il mese di Gennaio e da ritornarci sempre in una situazione di confusione.

Il Chakra (punto energetico del tuo corpo) che ha a che fare con la CHIAREZZA e’ il sesto: il famoso terzo occhio, che si relaziona con la visione interiore, la saggezza personale e la relazione con la nostra coscienza universale.

Piu’ chiarezza portiamo nella nostra intenzione, piu’ riusciamo a vedere le varie connessioni e opzioni che ci fanno stare bene per raggiungere i nostri obiettivi per l’anno nuovo e manifestare cio’ che vogliamo, perche gia’ lo abbiamo in noi  a livello di vibrazione energetica, capisci il potere della mindfulness?

L’obiettivo non deve essere posto perche’ non ci accontentiamo del presente, ma perche’ ci rendiamo conto della bellezza dell’anno passato e quello presente, cosi da essere gia’ connessi con la visione finale.

La purificazione del Sesto Chakra, Ajaa, e’ fondamentale per realizzare i tuoi obiettivi. Oggi voglio condividere con te 3 semplici pratiche che possono aiutarti.

1- Durante la tua meditazione preferibilmente ad occhi chiusi, ripeti il Bijia mantra OM mentalmente oppure cantalo ad alta voce enfatizzando la consonante MMMMM. Senti la vibrazione nelle tempie e nel naso. Nota come lo spazio di visione interiore si amplifica e continua a seguire la vibrazione del mantra, non come parola ma come suono. Lascia andare i pensieri e ritorna all’OM

2- Da seduto in Sukasana ( gambe incrociate) fai delle torsioni prima a destra e poi a sinistra accompagnate dal respiro dal naso. Mantieni la testa alta e senti il potere del tuo prana, energia, salire nel tuo cervello, aumentando l’apertura mentale.

3- Fai qualcosa di creativo: Scrivi. Disegna. Colora. Cosa? Qualsiasi tipo di cosa che ti aiuti ad elevare la tua vibrazione e a connetterti con la tua visione di te stesso parte del cosmo, parte perfetta dell’assoluto. Inoltre il colore associato a questo chakra e’ l’indaco. Includilo nella tua esplorazione artistica.

L’introspezione, lo studio di se stessi, la trasparenza verso cio’ che ci aiuta a migliorare e il lasciare andare abitudini negative sono inoltre parte essenziale della relazione con te stesso e per sviluppare la tua capacita’ intuitiva, necessaria per fare le scelte giuste.

Vai nella mia pagina Facebook dove ti do altri consigli per iniziare il tuo anno al meglio con la pratica del RISE CLUB.

Spero che il 2019 sia l’anno piu’ bello fino ad ora...aggiornami!


ENGLIGH

Happy New Year! Celebrated well? Do you feel good? I hope you are answering these 2 questions with a big YES :)

And that the New Year has not brought any kind of stress, given by old unrealized expectations or new goals impossible to achieve.

I have also gone from unrealizable visions, to total failure, to not feeling anything different from the previous year ... now, here is my secret: CLARITY!

Today I want to share with you 3 practices to be done EVERY DAY for the month of January to set your vision for 2019 or any time you need more clarity.


The Chakra (energetic point of your body) that has to do with CLARITY is the sixth: the famous third eye, which relates to inner vision, personal wisdom and the relationship with universal consciousness

The more clarity we bring to our intention, the more we can see all the connections and options that make us feel good. Only this way can we truly manifest what we want, because we already have it within us in its energy vibration form. Do you understand the power of mindfulness?

The goal should not be wanted because we are not content with the present, but because we are aware of the beauty of the past and the present moment and we want to keep manifesting from that abundance.

The purification of the Sixth Chakra, Ajna, is therefore fundamental to achieve any type of goal. Today I want to share with you 3 simple practices that can help you in doing so:

1- During your meditation, preferably with your eyes closed, repeat the Bijia mantra OM mentally or sing it out loud emphasizing the MMMMM consonant. Feel the vibration in the temples and in the nose. Notice how the space of inner vision is amplified. Continue to follow the vibration of the mantra, not as a word but as a sound. Let the thoughts go and gently come back to the OM each time your mind travels away.

2- From sitting in Sukasana (legs crossed) twisting first to the right and then to the left and focusing on your breath form the nostrils. Keep your head up and feel the power of your prana, energy, go up into your brain, increasing your openness.

3- Do something creative: Write. Draw. Color. Any kind of thing that helps you elevate your vibration and connect with the vision of yourself being part of the cosmos, a perfect part of the absolute. Furthermore, the color associated with this chakra is indigo. Include it in your artistic exploration.


Introspection, self-study, transparency towards what helps us to improve and letting go of negative habits are also an essential part to develop your intuitive capacity, necessary to make the right choices.

Go to my Facebook page where I'll give you more tips to start your year at best with the practice of the RISE CLUB.



I hope that 2019 is the most beautiful year so far ... update me about how you are finding more clarity!




 

10 consigli per iniziare al meglio il 2019- 10 Tips to enter 2019 at your best

ITALIANO

Ecco ci siamo: la fine del 2018 e’ dietro alle porte e questo e’ l’ultimo blog post per il 2018.

Spero che abbiate passato tutti un bellissimo Natale con le vostre famiglie e amici, ma che siate anche riusciti a ritagliare un pezzetto di pace per voi stessi.Mi piace lasciarvi una semplice pratica, la mia per la precisione, per entrare nel 2019 al pieno delle vostre forze e con un’alta vibrazione.

questi 10 consigli ti possono aiutare nel creare la tua routine personale di wellness; scegline alcuni o tutti per il tuo benessere psico- fisico.

Queste sono pratiche che includo e sviluppo in dettaglio nel The Rise Club, il metodo che ho creato per alzare la tua vibrazione.

1- DORMIRE:

Minimo 8 ore. Basica, certo. Eppure quante volte la diamo per scontata e non ci concediamo le giuste ore di sonno? O un riposino quando possiamo? Certi studi hanno dimostrato che una delle ragioni principali di depressione e ansia cronica e’ la mancanza di sonno.

2- DETOSSIFICARE:

oli essenziali al mattino a stomaco vuoto (se vuoi più informazioni sugli oli scrivimi) spazzolare la pelle ad asciutto, mangiare non prima delle 10.00 e non dopo le 19. Eliminare zucchero bianco e tutto cio’ che e’ bianco dal piatto (carboidrati complessi, ma anche patate, latticini, riso bianco, pasta ) sostituendo il colore (frutta e verdura, riso integrale, quinoa, patate dolci, tuberi etc). No carne.  Dare al corpo il tempo per ogni giorno risorgere e rigenerarsi.

3- FARE DEL MOVIMENTO CARDIO:

tutto fino al punto in cui si suda. Se vuoi qualche ispirazione vai sul mio canale youtube e segui la pratica Live del Rise Club ogni Martedi alle 21.00 su Instagram e Facebook

4- PRATICARE YOGA:

ok scontato :-) sono un’insegnante di yoga da dieci anni dirai. Ma sono mamma, imprenditrice ed ho imparato ad adattare la pratica alle mie esigenze. Se vuoi qualche ispirazione vai sul mio canale youtube e segui la pratica Live del Rise Club ogni Martedi alle 21.00 su Instagram e Facebook

37DBA17E-2797-43F1-8EC6-6FA9CD3026D2.jpeg

5- PRATICARE MEDITAZIONE:

essenziale. Capisco che puo’ essere difficile per alcuni. Il mio consiglio: ci sono tantissime tecniche ma quella che piu’ mi ha aiutato a stabilire una pratica costante e’ seguire il respiro. Notare il movimento del petto e della pancia durante l’ispirazione  e l’espirazione. Non ti preoccupare anche qui do un sacco di tecniche nella mio incontro settimanale del Rise Club, ma il consiglio che ti do e’ di iniziare. Puoi meditare sul divano, a letto su una sedia o su un cuscino per 3 minuti al giorno. Chiudi gli occhi e respira...

7- SCRIVERE LA MIA INTENZIONE del giorno:  

Come possono iniziare al meglio se la mia vibrazione e’ bassa? Allora accordo lo strumento con vibrazione divina, dentro di me.

8- SCRIVERE 3 COSE PER CUI SONO GRATA:

alla fine o all’inizia della giornata. Noto la positivita’ della  vita ed entro nell’energia dell’abbondanza.

9- STUDIARE:

sempre. Leggo o mi aggiorno nella mia disciplina. Voglio poter darvi il meglio e dopo dieci anni continuo ad essere studente. Podcast, libri, video, classi, workshops..

10- DARE:

ogni giorno, il servizio e’ cio’ che illumina il mio cammino. Supportare una causa, comprare il cibo al km 0, usare materiali riciclati, comprare all’altro mercato, donare del tempo, energia e risorse per aiutare una missione o delle persone. Ci sono tantissimi modi per dare indietro.

ENGLISH

Here we are… the end of 2018 is around the corner.


I hope you all spent a wonderful Christmas with your family and friends and that you also managed to carve out a little piece of peace for yourself.



I would like to leave you with a simple practice, my own, to enter in 2019 with strength and high vibration.


These 10 tips can help you create your personal routine when you incorporate some or all of these practices for your physical and mental well-being.

These are all practices that we practice more deeply together at The Rise Club, the method I developed to rise your vibration:


1- SLEEPING:

Minimum 8 hours. Basic, of course. Yet how often do we take it for granted and do not allow ourselves the right hours of sleep? Or a nap when we can? Certain studies have shown that one of the main reasons for chronic depression and anxiety is lack of sleep.



2- DETOXIFY:

Detoxifying essential oils in the morning on an empty stomach (email me if you need some recommendations), dry skin brushing, eating later than 10:00am and not after 7:00pm. Eliminate white sugar and everything that is white from the plate (complex carbohydrates, but also potatoes, dairy products, white rice, pasta) and replacing with color (fruits and vegetables, brown rice, quinoa, sweet potatoes, tubers, etc.). No meat. Be patient and give the body time every day to rise and regenerate.




3- CARDIO MOVEMENT:

Everything up to the point of sweating. If you want some inspiration, go to my youtube channel or follow the live practice of The Rise Club every Tuesday at 3:00pm ET on Instagram and Facebook.



4- PRACTICE YOGA:

Ok easy for me:-) I have been teaching yoga for ten years! But I am also a mother, an entrepreneur and I learned to adapt the practice to my time needs. If you want some inspiration, go to my youtube channel and follow the live practice of The Rise Club every Tuesday at 3:00pm ET on Instagram and Facebook.



5- PRACTICE MEDITATION:

Essential. I understand it can be difficult for some. My advice: there are many techniques but the one that helped me to establish a constant practice is to follow the breath. Notice the movement of the chest and belly during the inhale and the exhale. Do not worry, I give a lot of techniques in my weekly Rise Club meeting, but the most important advice I can give you is to START. You can meditate on the sofa, in bed, on a chair or on a pillow for 3 minutes a day. Close your eyes and breathe...

DSCF4891.jpg


7- WRITING MY INTENTION:

Then I start my day. How can I have the best start, if my vibration is low? I tune in with the divine vibration inside me.


8- GRATITUDE PRACTICE:

I write 3 things I am grateful for at the beginning or end of my day. I observe the positivity of life and enter into the energy of abundance.


9- STUDYING:

Always. I read or update myself in my discipline. I want to deliver you the best and after ten years I continue to be a student. Podcasts, books, videos, classes, workshops…


10- GIVE BACK:

Every day, service is what illuminates my path. I support a cause, I buy fair trade food and goods; I recycle and consume as little plastic as possible. I give time, energy and resources to help a mission or people. There are so many ways to give back.






 

4 consigli di yoga da fare sull’aereo// 4 yoga tips to do on the airplane

803e24c5-85a1-4308-bccd-914c91e98024.jpg

ITALIAN

Fare il lavoro che piace e’ fondamentale. Unire la passione con il lavoro e’ eccezionale; ma dare un servizio alle persone e aiutarle con il mio messaggio lo e’ ancora di piu’!

Viaggiare e’ stata sempre una delle mie passioni e la mia esperienza con AirItaly ha unito tutto cio’ che amo fare di piu!

GEG_7830.jpg

Il 6 Dicembre 2018 AirItaly- che ho conosciuto mentre insegnavo  all’evento di Wanderlust108 a Settembre- ha lanciato il volo diretto Milano - Delhi e sono stata invitata come yoga talent durante l’evento all’aeroporto internazionale di Malpensa.

Che esperienza meravigliosa documentare il mio volo New York -  Milano con AirItaly, un servizio impeccabile, tanta attenzione ai dettagli e la possibilita’ di praticare mindfulness e yoga per rilassarmi e godermi ancora di piu’ il volo! Gli stessi consigli di benessere in volo li ho poi insegnati durante l’evento ufficiale a Milano.

GEG_8297.jpg

Se non avete seguito la diretta Live sui Social dall’aeroporto, oggi voglio condividere con voi queste  quattro pratiche tips da fare in volo per arrivare a destinazione ancora piu’ rilassati e aperti alla nuova esperienza del viaggio.

1- Appena seduti rilassatevi in poltrona. Da seduti allungate bene la spina dorsale, fate respiri profondi e intrecciate le dita delle mani dietro il collo per supportarlo, facendo delle rotazioni cervicali lente e precise accompagnate dal respiro. L’articolazione del collo puo’ diventare tesa durante il volo, e’ importante percio’ scioglierla.

2- Durante il decollo visualizzate le nuvole e  sentite la leggerezza e lo spazio nel momento speciale del volo. Lasciatevi andare nell’esplorazione di voi stessi in liberta’, verso una destinazione nuova e apprezzate il volo, sospesi, senza tempo. Che fortuna volare!

GEG_8331.jpg


3- Durante il volo fate il Mudra ( posizione delle mani) di Ganesha per bilanciare il respiro, la sensazione di presenza nel vostro corpo e l’elemento terra, ora siamo sospesi da tempo nell’elemento aria. Ganesha e’ un elefante e il dio che rimuove gli ostacoli nella tradizione indiana. Accompagnate il mudra con profondi respiri dal naso.


GEG_8335.jpg


4- Prima dell’atterraggio riattiviamo la circolazione del viso, picchiettando leggermente con la punta delle dita il viso, gli zigomi e il terzo occhio, punto energetico della visione e dell’intuizione tra le sopracciglia. Stiamo atterrando in una nuova esperienza ed e’ importante immaginare la nostra destinazione con chiarezza e mantenere la visione aperta al momento presente.


Spero che questi consigli vi possano aiutare nelle vostre avventure in volo e rendere ogni esperienza ancora piu’ piacevole!


ENGLISH

Doing the job you like is fundamental. Combining passion with work is exceptional; but serving people and helping them with your message is even more important!

Traveling has always been one of my passions and my experience with Airitaly has combined everything I love to do at once!

GEG_8246.jpg

On December 6, 2018 AirItaly - whom I met while I was teaching at the Wanderlust 108 event this past  September - launched the direct flight Milan - Delhi and I was invited as a yoga talent during the event at Malpensa International Airport.

What a wonderful experience to document my flight (New York - Milan) with AirItaly with impeccable service and attention to details. I had the possibility to practice mindfulness and yoga to relax and enjoy the flight and to teach tips for well being on the plane in Milan at the official launch event.

If you haven’t yet seen the Live video on Social media from the airport, I want to share with you these four practical tips to do while flying, to arrive at destination even more relaxed and open to the travel experience.

1- As soon as you sit down, relax in your seat. While sitting, stretch the spine, take deep breaths and interlock the fingers behind the neck to support it, making cervical rotations slowly while breathing. The neck can become tense during a flight, so it is important to dissolve it.


2- During the take-off visualize the clouds and enjoy the feeling of lightness and the space in the sky…what a special moment. Let yourself go, explore the sense of freedom towards a new destination and appreciate the flight, suspended, timeless.


3- During the flight make a Mudra (hand position) of Ganesha to balance the breath, the feeling of presence in your body and the earth element; now THAT we have been suspended in the air element quite a while. Ganesha is an elephant and represents the god who removes obstacles in the Indian tradition. Accompany the mudra with deep breaths from the nose.

GEG_8335.jpg


4- Before the landing reactivate the circulation of the face: with your fingertips lightly tappinng the face, the cheekbones and the third eye- energetic point of vision and intuition between the eyebrows- begin to feel the energy flowing.  We are soon landing in a new experience and it is important to imagine our destination clearly and to keep the vision open to fully enjoy the present moment.

I hope these tips can help you in your flying adventures and make every experience even more enjoyable!

 

Perfettamente imperfetti // Perfectly Imperfect

ITALIANO

Vivo all’estero da 13 anni e a New York da dieci per la precisione. A New York dicono che dopo dieci anni di vita nella metropoli, si diventa Newyorkesi.

Questa esigenza di APPARTENENZA e’ fondamentale per vivere bene per la maggiorparte di noi. L’uomo e’ infondo un animale sociale. La parola Yoga significa UNIONE “ yoking together”.

Ma allora perche’ vivere in  UNIONE e’ cosi difficile? Perche’ il riscontrarsi con le nostre imperfezioni e’ cosi doloroso? E soprattutto perche’ sembra impossibile accettare le nostre Imperfezioni?

La cultura in cui viviamo di certo non aiuta, anzi fa leva sulle nostra mancanze per farci sentire ancora piu’ inadeguati, invece che supportarci. E se invece la pensassimo diversamente? E seiniziassimo ad amare le nostre imperfezioni, con la realizzazione che se tutto fosse perfetto non ci sarebbe evoluzione?

L’universo e’ perfettamente imperfetto perche’ e’ esattamente come deve essere. Nella filosofia yoga, noi siamo il riflesso dell’universo. Siamo un piccolo un cosmo e quindi conteniamo tutte le bellezze e tutte le imperfezioni che vediamo in noi stessi e negli altri.

Percio’ LASCIAMO ANDARE questo concetto di perfezione come risultato finale e godiamoci il fatto che in questo viaggio che e’ la vita,  siamo gia’ un MASTER PIECE, un CAPOLAVORO.

Con questa consapevolezza possiamo iniziare a cambiare il nostro atteggiamento verso gli altri e noi stessi, sentendoci piu’ uniti e paragonandoci di meno l’uno con l’altro.

Domani torno a casa a Brooklyn. Nel volo so che il pilota, con la sua conoscenza, modifichera’ la rotta a seconda delle perturbazioni. Allo stesso modo possiamo modificare le nostre azioni con la consapevolezza delle nostre imperfezioni.

E’ vero che conoscersi e’ importante ma e’ altrettanto importante amare le nostre imperfezioni, cosi da abbracciarci e bastarsi.  L’amore per se stessi e’ YOGA.

Cosa ne pensi? Da Milano a New York con amore, Linda


ENGLISH

I have been living abroad for the past 13 years, ten in New York. They say that after ten years of living in the metropoly, you become a New Yorker.

The need for BELONGING is fundamental. People are social animals and the word Yoga means UNION "yoking together".

So why is living in UNION so difficult? Why are our imperfections so painful? And why sometimes does it seem impossible to fully accept our and others imperfections?

The culture in which we live is not helpful, rather it leverages our shortcomings to make us feel even more inadequate, instead of supporting us. What if we were to love our imperfections, with the realization that if everything were perfect, there would be no evolution?

The universe is PERFECTLY IMPERFECT  because it is exactly as it should be. In yoga philosophy, we are the reflection of the universe.

We are small cosmos and therefore we contain all the beauties and imperfections that we see outside ourselves.

So let’s  let go of this concept of perfection as a final result and let's enjoy the fact that in this journey, we are already a MASTERPIECE!

With this awareness, we can begin to change our attitude towards others and ourselves, feeling more united and comparing ourselves less with our peers.

Tomorrow, I'm going back home to Brooklyn. During the flight the pilot, with his knowledge, will modify the route according to the perturbations. In the same way we can modify our actions with the awareness of our imperfections.

It is true that knowing each other is important, but it is equally important to love our imperfections, so that we can embrace them and be satisfied.

Self Love is YOGA.

What do you think about it? From Milan to New York with love, Linda

 
Privacy Policy